Doppi standard,

Doppi standard, sono strumento preferito dell’Occidente, caduto nelle mani di pericolosi criminali di anticristi massoni e satanisti farisei Bildenberg.. quindi, le banche private hanno preso il controllo del potere e della sovranità dei popoli attraverso la massoneria!  Ucraina, Kharkov, scontri tra polizia e attivisti filorussi. A Kharkov si sono tenuti scontri tra attivisti filorussi e polizia. Il punto di partenza dei disordini è stato un tentativo delle forze dell'ordine di respingere i manifestanti dal palazzo dell'amministrazione regionale. Durante l'operazione sono state usate granate stordenti. Gli attivisti in risposta hanno bruciato gli pneumatici, in precedenza accumulati davanti l'edificio.
Al momento i vigiredli del fuoco sono riusciti a spegnere il fuoco, tra le parti c'è tregua.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_08/Ucraina-Kharkov-scontri-tra-polizia-e-attivisti-filorussi-6933/
10 marzo, 20:16. Doppi standard, strumento preferito dell’Occidente. Numerosi politici occidentali affermano che l’intenzione della Crimea di diventare parte della Russia sarebbe in contrasto con le norme del diritto internazionale. Ma nel 2008, quando il Kosovo ha dichiarato in via unilaterale la propria sovranità, una serie di paesi europei e gli USA hanno ritenuto del tutto legittimo tale passo. d’altronde, non vi è niente di sorprendente, dicono gli esperti, visto che i doppi standard sono da tempo uno strumento della politica dei paesi occidentali. Il referendum, previsto per il 16 marzo, sull’adesione della Crimea alla Federazione Russa è illegittimo in quanto il suo svolgimento è in contrasto sia con la Costituzione dell’Ucraina che con il diritto internazionale. Tal è l’opinione espressa dal cancelliere tedesco Angela Merkel durante una conversazione telefonica con Vladimir Putin. In precedenza anche altri politici occidentali, tra cui Barack Obama, hanno dichiarato che il desiderio della Crimea di aderire alla Russia contraddice alle norme internazionali. Ed intanto né gli USA, né la Germania, né una serie di altri paesi hanno obiettato quando nel 2008 il Kosovo ha dichiarato in via unilaterale la propria sovranità. Ciò dimostra che ultimamente il diritto internazionale viene sempre più spesso interpretato dall’Occidente come gli più conviene, dice Timofej Bordačev, direttore del Centro di ricerche europee ed internazionali integrali presso la facoltà dell’economia mondiale e della politica mondiale della Scuola superiore di economia (VŠE).
L’unica differenza è che la Crimea intende passare sotto la giurisdizione di un altro stato, mentre il Kosovo non è passato sotto la giurisdizione, ad esempio, dell’Albania. Altre differenze non esistono. Putroppo, negli ultimi tempi il diritto internazionale viene interpretato molto liberamente e risulta, quindi, che ha ragione chi è più forte.
È emblematico anche che nel caso del Kosovo a suscitare numerose domande non fosse stata solo l’idea stessa della proclamazione dell’indipendenza di questo territorio ma anche le persone che lottavano per la sua sovranità. Così, secondo gli specialisti, il Kosovo e l’Albania godono di cattiva fama come luoghi dove prospera la “trapiantologia nera”. Le peggiori ipotesi si sono confermate nel 2010, quando è stato pubblicato il rapporto di Dick Marty, membro dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa. Nel documento si affermava che nel commercio illegale di organi umani erano coinvolte persone vicine al premier kosovaro Hashim Thaci. La situazione è commentata da Serghej Karaganov, preside della facoltà dell’economia e della politica mondiale della Scuola superiore di economia.
Gli albanesi del Kosovo sono stati riconosciuti a dispetto di qualsiasi diritto internazionale. Ma era particolarmente sintomatico il fatto che sin dall’inizio gli albanesi kosovari e il loro stato fossero capeggiati da terroristi aperti con le braccia bagnate di sangue fino al gomito.
Nondimeno 108 dei 193 stati membri dell’ONU hanno riconosciuto il Kosovo. Quando la Serbia si è rivolta alla corte internazionale delle Nazioni Unite, questa struttura ha confermato la legittimità della secessione del Kosovo. Ciò è successo in quanto, in alcuni casi, il diritto di una nazione all’autodeterminazione prevale sul principio di inviolabilità dei confini. Pertanto è strano affermare che il desiderio della Crimea di separarsi dall’Ucraina sarebbe in contrasto con le norme del diritto internazionale, sostiene Valerij Vanin, giornalista esperto di problemi internazionali.
Non contraddice alle norme internazionali più dell’aspirazione di qualsiasi nazione all’autodeterminazione in una situazione in cui sul territorio dello stato è assente il governo che esprima la volontà di tutti i popoli che abitano in questo stato. Proprio in tale caso, ai sensi dei documenti normativi dell’ONU, la nazione ha diritto all’autodeterminazione fino alla separazione.
Ma se le cose stanno così, perché allora quello che è possibile in Kosovo è impossibile in Crimea? La risposta è ovvia: in questo caso vediamo la politica dei doppi standard. Ecco il giudizio di Timofej Bordačev:
È la prassi più diffusa, ordinaria e generalmente accettata degli USA e dell’Unione Europea in politica estera. Lo comprendiamo benissimo. La questione non è quindi se i nostri partner ci dicono la verità o mentono, ma se siamo in grado di contrapporre qualcosa a questo.
Anche il Ministero degli Esteri della Russia si è espresso lunedì sul tema dei doppi standard. “In Russia sono indignati dal caos ed arbitrio che regnano adesso nelle regioni orientali dell’Ucraina in seguito alle azioni dei guerriglieri del cosiddetto “Settore di destra” grazie al lassismo delle nuove autorità, come definiscono se stesse – è detto nella dichiarazione del Ministero degli Esteri. – Si è arrivati alla situazione in cui l’8 marzo a Harkov uomini ben equipaggiati con maschere sul viso hanno aperto il fuoco contro manifestanti pacifici. Ci sono persone ferite. La polizia di Dnepropetrovsk ha arrestato sette giornalisti russi con il pretesto che sarebbero interessati solo a “singoli soggetti provocatori”. Le autorità ucraine, violando tutti gli accordi bilaterali, non lasciano entrare cittadini russi nel territorio dell’Ucraina bloccando di fatto la cooperazione nelle zone confinarie.
Stupisce il silenzio pudico dei nostri partner occidentali, delle organizzazioni per la difesa dei diritti umani e dei media stranieri. Sorge la domanda: dov’è la presunta obiettività e la devozione alla democrazia?, si chiede nella dichiarazione del Ministero degli Esteri della Russia.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/2014_03_10/Doppi-standard-strumento-preferito-dell-Occidente-3003/



Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
2 ore fa

NSA 666 CIA [ il progetto di schiavitù universale del genre umano.. la pianificazione di satana per il 666! ed a guardare i salafiti, islamisti? qualcuno darebbe loro ragione! ma, queste è la verità, sono sempre loro, i farisei anglo-americani, che, hanno trasformato i musulmani, in islamici, perché senza guerra mondiale, il FMI Spa, parassitario devitalizzante, di una moneta del debito, data ad interesse, per rovinare i popoli? crollerebbe! ] -- L’intelligence americana: la più cara e la meno affidabile. “Un collaboratore della CIA deve violare le leggi del paese ospitante. Egli ha il dovere di mentire, imbrogliare e rubare”. Così la rivista americana Politico, il 12 marzo di quest’anno, ha descritto l’idea che hanno i cittadini statunitensi circa il lavoro di intelligence del proprio paese. In aprile gli scandali in Senato hanno dimostrato che l’intelligence americana viola le leggi perfino del proprio paese. Inoltre a spese dello stato.
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
2 ore fa

[ massoni bildenberg Troika, sperano di risolvere tutto, facendo i nazisti, e calpestando il popolo! ] soltanto, i loro manifestanti europeisti a Maidan Kiev, non dovevano essere toccati, perché quello che interessava ai criminali USA UE, era soltanto il golpe senza legittimità elettiva.. ed ora fanno i nazisti violenti, contro i popooli che si vogliono determinare democratimente? è chiaro la Russia è in una posizione di dignità assai di gran lunga superiore! Mosca, rischio guerra civile con invio forze Kiev. Ministero Esteri, "minaccia a diritti e libertà a pacifici cittadini ucraina".. I filorussi dell'Ucraina orientale, intanto, hanno proclamato la nascita della Repubblica sovrana di Donetsk.  I responsabili del blitz hanno annunciato per l'11 maggio anche un referendum per la possibile annessione alla Russia della regione industriale. La Crimea ha promesso "sostegno" ai "fratelli di Donetsk". Si registra anche una presa di posizione di Mosca, diretta al governo di Kiev: senza una riforma costituzionale che trasformi l'Ucraina in uno Stato federale "è difficile puntare alla stabilità a lungo termine del Paese", scrive il ministero degli Esteri russo. Secondo la Russia, con il federalismo l'Ucraina potrebbe "garantire gli interessi di tutte le regioni del Paese", ma anche mantenere il suo status di Paese neutrale e dare il giusto spazio alla lingua russa, largamente diffusa nel Paese, soprattutto nelle regioni orientali e meridionali. "Se proseguirà - scrive il ministero degli Esteri russo - l'atteggiamento irresponsabile per le sorti del Paese e per le sorti del proprio popolo da parte delle forze politiche che si autodefiniscono governo ucraino, allora l'Ucraina continuerà a imbattersi inevitabilmente in nuove difficoltà e in nuove crisi".

Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
3 ore fa

KING MOSTRO SAUDI ARABIA LEGA ARABA – E SE I POLITICI ISRAELIANI non erano anche loro, dei massoni traditori, satanisti 666 Bildenberg, Ja Bull On, dio gufo, Baal, per la 666 stella falsa, sulla bandiera di Israele, che è il simbolo di Rothschild il satanista.. tutti i commerciati di schiavi, farisei, che hanno venduto la sovranità monetaria, per fare anche degli israeliani e degli ebrei, come carne di animali, Governo di Israele sono i nemici del loro popolo, cioè se loro non erano i traditori di Israele? voi sareste oggi già certamente degli escrementi radioattivi.. perché, voi meritate 1000 volte di morire, per come minacciate di morte con la sharia tutto il genere umano continuamente!
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
3 ore fa

KING MOSTRO SAUDI ARABIA LEGA ARABA -- per quanto gli Apostoli erano persone semplici, tuttavia, loro non erano stupidi.. loro sapevano bene, che, il sacrificio espiatorio [ di vittima infinitamente innocente ] in riscatto, di una offesa infinita (perché ogni offesa che l'uomo fa contro, Dio è sempre una offesa infinita), poteva essere fatto, soltanto, da Dio stesso.. ma, come era possibile, che, Dio potesse nascere da un uomo e da una donna entrambi segnati: dal peccato originale? Questo è impossibile per Dio, cioè, di avere contatto con il peccato, sotto ogni forma! ecco perché, Maria di Nazareth fu costretta, a quel punto, a rivelare il suo segreto.. Gesù non era nato da contatto con uomo, e lei stessa era stata preservata dal peccato originale, onde l'angelo Gabriele potè dire a lei: " tu sei piena di grazia! " e Gesù non commise, in 36 anni, nessun peccato, perché, non c'era un altro Dio, che, poteva morire al posto suo, per salvare anche lui.. quindi, la salvezza è passata attraverso, un sentiero molto pericoloso ed incredibilmente difficile.. qualcosa che, soltanto un Dio Onnipotente ed infinito poteva organizzare e realizzare! ecco perché soltanto i cristiani possono essere salvati attraverso il patto, di un Nuovo Testamento efficace ( se non vogliamo concludere, che, la missione di Gesù non era indispensabile, ma, lui ha cercato di non morire, ma, poi ha dovuto morire! quindi non c'è salvezza la di fuori di Gesù Cristo nato a Betlemme nella casa del Re Davide! ) e voi siete tutti delle anime dannate senza di me, che io sono la attivazione della LEGGE NATURALE. UNIUS REI. ma, voi dovete smettere di essere cattivi, di insidiare il genere umano, con la vostra sharia, e con ogni forma di imperialismo, perché saranno salvati, per benevolenza soltanto gli uomini pacifici, e giusti, che secondo la LEGGE NATURALE, non fanno prevaricazioni o ingiustizie a persone oneste e pacifiche!
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
3 ore fa

KING MOSTRO SAUDI ARABIA LEGA ARABA -- Gesù, vero Dio e vero uomo, da voi, proprio da voi, dalla vostra malvagità è testimoniato reale! lui ha detto: “chi non è contro di me è per me!” .. quindi, la vostra malvagità dichiara: “Gesù è vero!”.. e se, lui non fosse l'amore vero, poi criminali come voi, non potrebbero odiarlo fino a questo punto, senza motivo. che lui a voi non ha fatto mai niente di male, proprio voi che avete rifiutato il suo amore! [ ORA, QUESTO GESù HA DETTO AI CRISTIANI: “ CHI SI VERGOGNERà DI ME, ANCHE IO MI VERGOGNERò DI LUI, NEL GIORNO DEL GIUDIZIO UNIVERSALE DAVANTI AI MIEI ANGELI! “ .. QUINDI è QUESTA LA VERITà, VOI SIETE SOMMAMENTE CRIMINALI, PERCHé, voi SAPETE IN CUOR VOSTRO, DI NON AVERE DIRITTO ALLA SPERANZA! ]
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
3 ore fa (modificato)

KING MOSTRO SAUDI ARABIA LEGA ARABA -- tu lo sai, molto bene, che, gli anticristi satanisti 322 666 in USA, e gli anticristi massoni Bildenberg, in EU.. sono loro che hanno il controllo del FMI Spa NWO, NEW AGE, ecc.... perché, allora tu ti ostini ad uccidere i cristiani martiri innocenti, pacifici e che nessuno protegge? tu sai bene, di fare a loro, satanisti Obama Gender, i tuoi alleati, un grande favore, un buon lavoro per il diavolo! voi siete una sola sinagoga di satana.. quindi, in voi non c'è speranza di vita eterna, perché non potete essere salvati neanche per misericordia!
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
3 ore fa (modificato)

KING MOSTRO SAUDI ARABIA --- perché, tu hai chiesto a Papa Benedetto XVI di dichiarare l'Islam come una religione salvifica, in cambio della costruzione di una piccola chiesa in Arabia Saudita? tu non sembri molto sicuro ,circa il fatto che, l'Islam possa essere una religione salvifica.. ecco perché, Gesù ha detto a Padre Pio: " nessuno si perderà senza saperlo! "
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
3 ore fa

Siria: ribelli uccidono 11 cristiani. Estratto dal: ansa.it.mondo. agosto 17, 2013
Agenzia Sana, e' un massacro perpetrato da terroristi. (ANSA) - BEIRUT, 17 AGO - Undici persone tra miliziani lealisti e civili, in maggioranza cristiani, sono stati uccisi oggi in un attacco di ribelli siriani ad un posto militare nella provincia di Homs. L'agenzia governativa Sana ha denunciato l'episodio come "un massacro" compiuto da ''terroristi''. Fra i molti cristiani fuggiti dalle violenze, alcuni si sono uniti a unita' fedeli al presidente Bashar al Assad, impauriti dal ruolo preponderante che i gruppi jihadisti stanno assumendo tra le file della ribellione.
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
3 ore fa

Siria: ribelli jihadisti minacciano cristiani a Maalula. Estratto dal: italiamia.com.mundo   settembre 11, 2013. [ IL VERO VOLTO DI LEGA ARABA E DI ARABIA SAUDITA ] Roma , Cristiani costretti a convertirsi all'Islam sotto minaccia armata. E' accaduto a Maalula, la citta' conquistata dai ribelli siriani, nelle cui file e' alta la presenza di jihadisti e a raccontarlo sono stati gli abitanti in fuga dopo l'assedio cominciato lo scorso 4 settembre. A terrorizzare la popolazione sono stati alcuni membri del fronte Al-Nusra, giunti all'alba in quella che e' una della piu' conosciute citta' cristiane in Siria e dove la maggioranza degli abitanti parla aramaico, la lingua di Gesu'. ''Siamo qui per rendere la vita miserabile ai crociati'', hanno detto i jihadisti, utilizzando un termine dispregiativo con il quale i musulmani indicano i cristiani. Maalula, che ha circa 5.000 abitanti, ha un'importanza strategica per i ribelli, che stanno cercando di stringere il cerchio attorno alla capitale. Gli oppositori del regime hanno conquistato la citta' domenica, ma ieri sera l'Esercito libero siriano ha detto di essere pronto ad abbandonare Maalula a patto che le truppe del regime facciano altrettanto. (fonte AFP). ... articolo completo: italiamia.com.mundo
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
4 ore fa

Appello al Santo Padre: fermare la legge anti-omofobia: Firma anche tu! Santo Padre,
ci rivolgiamo a Lei mossi dalla fiducia di ricevere una risposta su una questione di massima importanza. Ci rincuora molto il fatto che Sua Santità abbia spesso mostrato di essere attento anche alle richieste dei più “piccoli” membri della Chiesa. La questione è grave e riguarda tutta l’Italia. Siamo per questo ancor più sicuri che ascolterà la nostra supplica, rientrando questo problema a pieno titolo nella sollecitudine pastorale del Vescovo di Roma.
Si discute in questo momento nel Parlamento italiano su un disegno di legge che potrebbe, tra poco, avere forza di legge: ci riferiamo al testo unificato delle proposte di legge C. 245 (Scalfarotto), C. 280 (Fiano) e C. 1071 (Brunetta), conosciuto anche come proposta di legge “contro l’omofobia”, che intende contrastare le discriminazioni fondate sull’omofobia e transfobia, modificando la legge 654/1975 (di ratifica ed esecuzione della Convenzione contro il razzismo adottata dalle Nazioni Unite a New York nel 1966) e la c.d. legge Mancino (Legge 205/1993). Le modalità con cui si sono svolte le discussioni avevano già suscitato qualche preoccupazione, poiché sembrava che si volesse limitare al massimo il confronto politico: il dibattito si è svolto soprattutto durante i mesi estivi, e le violazioni di regolamento non sono mancate fino in sede di approvazione della Camera.
Il provvedimento in questione punisce con la reclusione fino a un anno e 6 mesi o la multa fino a 6.000 euro chi “istiga a commettere o commette atti di discriminazione per motivi … fondati sull’omofobia o transfobia”; con la reclusione da 6 mesi a 4 anni chi in qualsiasi modo “istiga a commettere o commette violenza o atti di provocazione alla violenza per motivi … fondati sull’omofobia o transfobia”; con la reclusione da 6 mesi a 4 anni chiunque “partecipa – o presta assistenza – ad organizzazioni, associazioni, movimenti o gruppi aventi tra i propri scopi l’incitamento alla discriminazione o alla violenza per motivi fondati sull’omofobia o transfobia”. La pena per coloro che li promuovono o dirigono è la reclusione da 1 a 6 anni.
Questo provvedimento minaccia gravemente la giusta libertà di espressione e di associazione, in particolare dei cattolici, e qualora venisse approvato, diventerebbe il trampolino di lancio per legislazioni ulteriormente lesive del diritto naturale, come la legalizzazione del c.d. “matrimonio omosessuale” e delle adozioni per le coppie omosessuali.

Appello al Santo Padre: fermare la legge anti-omofobia: Firma anche tu! Santo Padre,
Alcuni hanno sostenuto che in fondo il disegno di legge vuole perseguire solo gli atti di violenza contro gli omosessuali e transessuali, e le ingiuste discriminazioni che queste persone potrebbero subire nel contesto sociale. Tuttavia, le persone omosessuali o transessuali sono già tutelate dall’ordinamento giuridico contro questo tipo di violenze o discriminazioni. In realtà risulta evidente – e crediamo che Sua Santità se ne renderà facilmente conto – che il disegno di legge è estremamente pericoloso: una volta approvato esso darebbe vita ad una legge liberticida, giustamente definita da molti una “legge-bavaglio”. Da una parte, il provvedimento non si limita a sanzionare l’istigazione alla violenza o gli atti di violenza, essendo questa ipotesi espressamente distinta dalla “discriminazione”, e d’altra parte, non c’è nessuna garanzia che la discriminazione vietata sia solo quella che anche un cattolico definirebbe “ingiusta”, e non sia quella basata su un giudizio etico o una fede religiosa. Infatti non viene data da nessuna parte una definizione di “omofobia” o “transfobia” (vocaboli tutt’altro che neutrali sul piano culturale e antropologico): chi ci garantisce che non sarà considerata discriminazione una qualsiasi diversità di giudizio o di trattamento morale o giuridico verso l’omosessualità? Quale definizione di omofobia e transfobia applicheranno i giudici nel caso concreto? Questa indeterminatezza della fattispecie penale rappresenta già un grave vulnus giuridico, contraddicendo l’esigenza, costituzionalmente imposta, della tassatività della legge penale.
Mancando, manifestamente, una definizione legislativa, una giurisprudenza nazionale antecedente, e una nozione condivisa nel mondo scientifico, il giudice, se vorrà rifarsi ad una nozione che non si riduca ad una sua opinione personale (e imprevedibile), dovrà fare riferimento all’ordinamento europeo e a quello di altri stati in cui vige una legge analoga. Ora i documenti dell’Unione Europea (si veda ad esempio la Risoluzione del Parlamento europeo 2012/2657(RSP) del 2012) danno una definizione quanto mai ampia di “omofobia”: “paura e avversione irrazionali provate nei confronti dell’omosessualità (…) sulla base di pregiudizi”; essa si manifesterebbe sotto diverse forme, tra cui “discriminazioni a violazione del principio di uguaglianza e limitazione ingiustificata e irragionevole dei diritti, e spesso si cela dietro motivazioni fondate (…) sulla libertà religiosa e sul diritto all’obiezione di coscienza”. Naturalmente, se ci si riferisse a un ordinamento, come quello europeo, che spinge verso il “matrimonio” tra omosessuali, si potrebbe benissimo considerare “limitazione ingiustificata e irragionevole dei diritti” quella tesa a precludere il matrimonio e l’adozione agli omosessuali, per fare solo un esempio. In Inghilterra, dove vige una norma “contro l’omofobia”, la legge non definisce il concetto: così il Crown Prosecution Service, per guidare l’attività interpretativa del giudice, ha stabilito (44899 CPS – Hate Policy) che “si ritiene riferibile ad omofobia o transfobia ogni caso in tal modo percepito dalla vittima o da ogni altro soggetto” (sic!). Su queste basi, hanno destato preoccupazione alcuni casi concreti, nei quali delle persone, solo per aver letto in pubblico certi brani della Sacra Scrittura sull’omosessualità, sono state arrestate.
La ratio del disegno di legge in esame appare chiaramente anche dalla sua struttura: la proposta modifica la c.d. legge Mancino (Legge 205/1993) che vietava già le discriminazioni fondate sulla razza, sull’etnia o sulla religione. Ora aggiungere, senza distinzioni, a questa lista di “motivi” anche quelli “fondati sull’omofobia o transfobia”, dà alla disposizione esattamente questo senso: come è vietato dire (o agire sul presupposto) che il fatto di essere “nero” o “di razza ebraica” sia qualcosa di negativo, così sarà vietato dire (o agire sul presupposto) che l’omosessualità è qualcosa di negativo (o è, ad esempio, qualcosa da cui si può “guarire”).

Appello al Santo Padre: fermare la legge anti-omofobia: Firma anche tu! Santo Padre,
Dovremo temere la sanzione penale (fino a 1 anno e 6 mesi di reclusione!) per aver sostenuto in pubblico ciò che dice il catechismo della Chiesa Cattolica sull’omosessualità (“Appoggiandosi sulla Sacra Scrittura, che presenta le relazioni omosessuali come gravi depravazioni, la Tradizione ha sempre dichiarato che «gli atti di omosessualità sono intrinsecamente disordinati». … In nessun caso possono essere approvati”, n. 2357)? Si potranno leggere in pubblico certi brani dell’Apostolo San Paolo sul peccato contro natura (pensiamo a Romani 1, 24-27)? Si potranno formare e promuovere associazioni che si propongono di aiutare gli omosessuali ad uscire da uno stato che si ritiene, non solo moralmente, ma anche psicologicamente negativo senza incorrere in una condanna che può giungere a 4 o 6 anni? Le considerazioni che abbiamo sin qui svolto indicano che questi dubbi non sono per nulla infondati.
È vero che è stato approvato, in sede di votazione alla Camera, un emendamento che esclude dal concetto di “discriminazione” la manifestazione “di convincimenti od opinioni riconducibili al pluralismo delle idee, purché non istighino all’odio o alla violenza” e le “condotte conformi al diritto vigente ovvero anche se assunte all’interno di organizzazioni che svolgono attività di natura politica, sindacale, culturale, sanitaria, di istruzione ovvero di religione o di culto, relative all’attuazione dei principi e dei valori di rilevanza costituzionale”. Tuttavia l’emendamento non riduce di molto la pericolosità del disegno di legge: infatti lascia notevole spazio all’attività interpretativa del giudice (soprattutto in riferimento alla “istigazione all’odio”); a parte l’esclusione delle “condotte conformi al diritto vigente”, formula totalmente inutile e tautologica, l’emendamento tralascia le condotte non “assunte all’interno di organizzazioni” di cui sopra; infine l’emendamento potrebbe essere espunto totalmente dal disegno di legge nell’iter successivo, visto che è stato approvato con una stretta maggioranza (256 voti a favore, 228 contro) e che darebbe vita ad una legge incoerente (si affermerebbe stranamente che ci sono comportamenti che costituiscono reati se commessi dal singolo, ma che non lo sono se commessi “all’interno di organizzazioni”).
Ma non è tutto: un altro emendamento estende l’aggravante della pena fino alla metà, previsto dalla c.d. legge Mancino, anche ai reati di discriminazione fondata sull’omofobia o transfobia, aggiungendo così un elemento che contribuisce a fare degli omosessuali e transessuali delle categorie “super protette” e privilegiate dalla legge (addirittura più dei disabili, ad esempio).
Infine, la legge “contro l’omofobia”, come abbiamo accennato, si pone chiaramente come un primo passo per poter poi andare oltre: “matrimoni gay”, adozioni per gli omosessuali, maternità surrogata, ecc. Ciò che abbiamo detto del contenuto della proposta di legge mostra come essa si presta a essere utilizzata anche contro quelli che manifesterebbero pubblicamente contro il matrimonio tra omosessuali e i suoi corollari. Uno dei principali relatori della proposta di legge in questione, l’On. Ivan Scalfarotto, in un’intervista sull’Espresso del 26 agosto, ammise che il dibattito sull’omofobia “non allontana quello sui matrimoni gay”, anzi, “lo precede. Perché sono due cose diverse. E l’una viene logicamente prima dell’altra”. Che queste dichiarazioni non siano parole al vento lo dimostra anche il fatto che, lo stesso giorno (il 15 marzo 2013) in cui veniva presentato il D.d.L. 245 “contro l’omofobia”, veniva presentato al Senato della Repubblica una proposta di legge (D.d.L. 204: “Disposizioni in materia di eguaglianza nell’accesso al matrimonio da parte delle coppie formate da persone dello stesso sesso”) che parifica l’unione tra persone dello stesso sesso con il matrimonio legittimo e naturale.
Per tutti questi motivi umilmente Le chiediamo, anzi La supplichiamo, di assumere una posizione forte e pubblica contro questo disegno di legge, di intervenire in modo proporzionato alla gravità e alla natura pubblica del problema. I fedeli hanno già fatto sentire da diverse parti la loro voce di protesta ma hanno bisogno della voce del loro Pastore. Soltanto lei, Santo Padre, può scuotere la coscienza dei politici cattolici, dei fedeli e dell’opinione pubblica in generale in modo da fermare questa legge che rischia di calpestare le libertà più fondamentali e di essere utilizzata per portare cambiamenti sempre più lesivi dell’ordine naturale nella nostra amata patria.
Fiduciosi che Sua Santità non resterà insensibile alle nostre suppliche, Le domandiamo di concederci la Sua paterna benedizione,
I sottoscritti,
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
4 ore fa

Soldato decapitato. «Colpa del governo britannico». Pubblicato il 23 maggio 2013 da GPB. Anjem Choudary conferma che l’attentatore di Woolwich Michael Adebolajo ha fatto parte del gruppo islamista al-Muhajiroun e incolpa Londra per l’assassinio. Michael Adebolajo, il 28enne britannico di origine nigeriana e convertito all’islam individuato dalla polizia come uno dei due attentatori che ieri hanno decapitato un soldato a Londra al grido di «Allahu Akbar», nel suo percorso di radicalizzazione avrebbe fatto parte, secondo fonti citate dalla stampa inglese, del gruppo estremista al-Muhajiroun, promotore sul territorio britannico di diverse manifestazioni antioccidentali e per questo messo fuorilegge dal governo. «UN CARATTERE IMPECCABILE». Uno degli ex leader dell’organizzazione, Anjem Choudary, che i giornali anglosassoni definiscono senza mezzi termini “predicatore dell’odio” (hate preacher), ha confermato la notizia e ha raccontato di conoscere Adebolajo dai tempi della scuola elementare (entrambi sarebbero stati alla Mulgrave Primary School) e di aver frequentato con lui la moschea di Woolwich, il quartiere dove è avvenuto il massacro, ricordandolo come «un brav’uomo dal carattere impeccabile». LE TRUPPE IN AFGHANISTAN. Choudary ha anche tentato di incolpare la guerra in Afghanistan per l’omicidio. «Dobbiamo concentrarci sul motivo per cui è avvenuto», ha detto l’uomo citato dal Daily Mail. E il motivo sarebbe «la presenza di forze britanniche in paesi musulmani e le atrocità che hanno commesso e il modo in cui la comunità islamica è sotto pressione in questo paese a causa di leggi draconiane che tentano di silenziarla». Tuttavia l’assassinio compiuto dall’amico Adebolajo per il predicatore è «insolito e non è il tipo di visione che io diffondo. Io non giustifico l’uso della violenza, ma queste visioni ci sono. Alcuni membri della comunità musulmana lottano per potersi esprimere e lui fa sentire la sua voce nel sangue». «SOLO UN MORTO CONTRO MILIONI». Secondo Choudary «C’è la possibilità che si verifichino altri attacchi di lupi solitari a causa delle misure draconiane» avvertite come ingiuste da «una comunità molto politicizzata». Perciò, ha concluso l’ex leader di al-Muhajiroun, «se volete condannare qualcuno condannate il governo britannico. Quello di ieri è un morto ma se sommate tutte le persone torturate e uccise dal governo britannico sono milioni».
Fonte: Soldato decapitato. «Colpa del governo britannico» | Tempi.it.
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
4 ore fa

tutto l'insegnamento salafita imposto nella LEGA ARABA, la congiura degli anticristi Merkel Barroso Obama, per rovinare definitivamente il genere umano! ] [  «Volete essere come gli ebrei e i cristiani?». Ecco cosa si insegna oggi nelle scuole coraniche della Libia. aprile 4, 2014 Leone Grotti. Il paese è spaccato, lo Stato non controlla e a Bengasi nelle scuole si insegnano «idee estremiste». «La democrazia è roba da apostati»
«Insegnano che la democrazia è roba da apostati. Parlo sulla base della mia esperienza personale, visto che ho dovuto ritirare mio fratello piccolo da una di queste scuole dove lo sheikh gli inculcava idee estremiste». Fathi Abdelmounaim, presentatrice del canale televisivo Al Manara, descrive perfettamente quello che sta succedendo a Bengasi, nell’est della Libia, dove per l’assenza dello Stato nessuno controlla le scuole coraniche permettendo agli imam di «diffondere idee estremiste».
«NESSUNO CONTROLLA LE SCUOLE». Nella città principale della Cirenaica, da dove è partita la protesta contro Muammar Gheddafi, aumentano i predicatori radicali provenienti soprattutto da paesi stranieri. Come dichiarato da Abdul Nasser Ahmed, presidente dell’Osservatorio libico dei diritti dell’uomo, «nessuno oggi controlla le scuole coraniche perché lo Stato non ha i mezzi». Il risultato è che «ogni gruppo islamico, estremista o moderato che sia, utilizza le scuole per promuovere la sua ideologia, che spesso è estremista come quella di Ansar Al Sharia».
Il gruppo terrorista appena citato è responsabile, tra le altre cose, dell’omicidio dell’ambasciatore americano in Libia Chris Stevens e di tre suoi collaboratori.
«INDOTTRINANO I GIOVANI». Quello che sta succedendo a Bengasi è confermato da Samia Mahmoud, che deve condurre le ispezioni nelle scuole coraniche: «Alcune indottrinano i giovani con idee che non hanno niente a che fare con l’islam». Per la presentatrice Fathi «gli imam diffondono una cultura dell’odio», dicono che «il Parlamento è composto da infedeli, che non bisogna partecipare alle elezioni perché è da apostati. “Volete essere come gli ebrei e i cristiani?”, gli chiedono».
IDEE ESTREMISTE. La Libia oggi è un paese diviso dove lo Stato è troppo debole per comandare ed è stato sostituito in diverse regioni da milizie violente e islamiste. La notizia che queste hanno iniziato ad educare i giovani in base alle loro «idee estremiste» è la nota «più allarmante» per il paese in questo momento: «Lo Stato e le famiglie devono sorvegliare queste scuole – afferma un genitore a Magharebia- perché ci sono anche terroristi che usano l’islam come copertura».
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
4 ore fa

Papa Francesco: «Oggi ci sono cristiani perseguitati a cui non è nemmeno concesso di pregare». aprile 4, 2014. Nell’omelia a santa Marta, il Pontefice ha parlato di quei martiri («ce ne sono più oggi che nei primi tempi») che si devono nascondere per paura delle violenze. Papa Francesco, nella Messa di oggi alla Casa Santa Marta, ha ripreso alcune parole che aveva detto di recente («Ci sono più martiri cristiani che nei primi tempi della Chiesa»). Commentando un brano del Libro della Sapienza, ha sottolineato che i nemici di Cristo lo calunniano in ogni modo. In tutta la storia della salvezza, ha osservato il Pontefice, «i profeti sono stati perseguitati» perché la loro “colpa” è quella di ricordare agli uomini qual è la giusta strada da seguire. Ma questo, ha constatato, «alle persone che hanno il potere di quella strada sbagliata non fa piacere». LA CHIESA SA PENTIRSI. «Gesù è perseguitato dall’inizio», ha osservato papa Francesco. «All’inizio della sua predicazione torna al suo paese, va alla sinagoga e predica; subito, dopo una grande ammirazione, incominciano: “Ma questo noi sappiamo di dove è. Questo è uno di noi. Ma con che autorità viene a insegnarci? Dove ha studiato?”. Lo squalificano perché Gesù usciva e faceva uscire da quell’ambiente religioso chiuso, da quella gabbia». I profeti «sono tutti perseguitati» e anche oggi questa persecuzione continua contro la Chiesa: «Perseguitati da fuori e perseguitati da dentro!». «Tanti pensatori nella Chiesa sono stati perseguitati. Io penso ad uno, adesso, in questo momento, non tanto lontano da noi, un uomo di buona volontà, un profeta davvero, che con i suoi libri rimproverava la Chiesa di allontanarsi dalla strada del Signore. Subito è stato chiamato, i suoi libri sono andati all’indice, gli hanno tolto le cattedre e quest’uomo così finisce la sua vita: non tanto tempo fa. È passato il tempo ed oggi è beato! Ma come ieri era un eretico e oggi è un beato? È che ieri quelli che avevano il potere volevano silenziarlo, perché non piaceva quello che diceva. Oggi la Chiesa, che grazie a Dio sa pentirsi, dice: “No, quest’uomo è buono!”. Di più, è sulla strada della santità: è un beato!». IL FINTO COMPLEANNO. Ancora oggi, ha rilevato il Papa, «i cristiani sono perseguitati. Oso dire che forse ci sono tanti o più martiri adesso che nei primi tempi, perché a questa società mondana, a questa società un po’ tranquilla, che non vuole i problemi, dicono la verità, annunziano Gesù Cristo: ma c’è la pena di morte o il carcere per avere il Vangelo a casa, per insegnare il Catechismo, oggi, in alcune parti! Mi diceva un cattolico di questi Paesi che loro non possono pregare insieme. È vietato! Soltanto si può pregare soli e nascosti. Ma loro vogliono celebrare l’Eucaristia e come fanno? Fanno una festa di compleanno, fanno finta di celebrare il compleanno e lì fanno l’Eucaristia, prima della festa. E – è successo! – quando vedono che arrivano i poliziotti, subito nascondono tutto e continuano con la festa. Poi, quando se ne vanno, finiscono l’Eucaristia. Così devono fare, perché è vietato pregare insieme. Oggi!». Le persecuzioni, ha concluso papa Francesco, furono vissute da Cristo, che però ci ha mostrato, lui per primo, che è un cammino che si può percorrere. Perché «finisce, alla fine, sempre come il Signore: con una Resurrezione, ma passando per la Croce!». Che il Signore, ha concluso il Papa, «ci dia la grazia di andare per la sua strada e se accade anche con la croce delle persecuzioni».
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
4 ore fa

Camerun, ricostruito il rapimento dei due sacerdoti italiani. I sospetti ricadono su Boko Haram. aprile 7, 2014 I terroristi islamici che operano al confine tra Nigeria e Camerun nel fine settimana hanno attaccato un villaggio uccidendo 17 persone
camerun-sacerdoti-rapitiContinuano in tutto il Camerun le ricerche dei due sacerdoti italiani e della suora canadese rapiti tre giorni fa. Secondo quanto dichiarato dal governatore della regione dell’Estremo Nord «tutte le uscite dal Paese sono state bloccate poco dopo il rapimento. Le Forze di sicurezza stanno rastrellando la zona con tutti i mezzi a disposizione». Da sabato anche il ministro della Difesa Edgar Aain Mebe Ngo’o è sul terreno per coordinare le ricerche.
IL RAPIMENTO. In base alle ultime ricostruzioni dei fatti, i padri Antonio Giovanni e Giovanni Marta – della diocesi di Vicenza – insieme a suor Gilberte Bissiere sono stati rapiti dalla parrocchia di Tchéré (diocesi Maroua-Mokolo) da uomini armati non identificati, che hanno fatto irruzione nella loro abitazione nel cuore della notte, saccheggiandola.
SOSPETTI SU BOKO HARAM. Il rapimento non è stato ancora rivendicato da banditi o gruppi armati ma molti fanno ricadere i sospetti sugli terroristi nigeriani di Boko Haram, che operano spesso proprio al confine tra Nigeria e Camerun. Non è chiaro neanche se i sacerdoti e la suora si trovino ancora in territorio camerunense o se siano stati portati in Nigeria. Nella stessa zona era già stato rapito nel novembre 2013 padre Georges Vandenbeusch, liberato solo tre mesi fa. Allora il rapimento era stato eseguito dagli islamisti di Boko Haram.
boko-haram-new-jpg-crop_displaySTRAGE IN NIGERIA. E proprio il gruppo terroristico continua a seminare morte e violenza nel nord della Nigeria, che vuole trasformare in uno Stato islamico senza cristiani. Nel fine settimana sono morte quasi cento persone per un attacco di Boko Haram al villaggio di Buni Gari nello Stato di Yobe e uno condotto dai pastori nomadi musulmani di etnia Fulani a Galabima, Stato settentrionale di Zamfara.
ATTACCO DEI FULANI. Quest’ultimo è stato l’episodio più grave, con i Fulani che sabato scorso hanno massacrato almeno 79 persone durante una riunione dei rappresentanti delle comunità locali, che stavano parlando proprio della sicurezza minacciata dagli attacchi armati dei pastori musulmani.
Sempre sabato i terroristi islamici di Boko Haram hanno distrutto il villaggio di Buni Gari, uccidendo 17 persone, cinque delle quali si trovavano in moschea a pregare.
 
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
4 ore fa

Siria, ucciso padre Frans van der Lugt: l’ultimo sacerdote di Homs che non voleva «lasciare soli i cristiani». aprile 7, 2014. Il gesuita olandese si trovava in Siria da 50 anni. A febbraio aveva dichiarato nell’ultima intervista: «Qui su decine di migliaia di cristiani, ne sono rimasti 66. Come potevo lasciarli soli?»
Il gesuita padre Frans van der Lugt è stato ucciso questa mattina nella città vecchia di Homs, in Siria. La notizia è stata confermata da una nota di padre Alex Basili, Provinciale dei Gesuiti per il Medio Oriente e Maghreb: «Siamo stati appena informati dai nostri compagni sul posto che lunedì 7 aprile, intorno alle 8 del mattino, padre Frans van der Lugt è stato rapito da uomini armati che lo hanno picchiato e poi ucciso con due pallottole alla testa, davanti alla residenza dei gesuiti a Homs. Il Signore lo accolga e sostenga i nostri confratelli della Compagnia di Gesù che si dedicano totalmente, al servizio di tutte le vittime della violenza».
«COME POTEVO LASCIARLI SOLI?». Il missionario gesuita olandese viveva in Siria dal 1966, negli ultimi tre anni ha abitato un monastero che sorge nella città vecchia, dove i ribelli insieme a un gruppo di civili resiste ancora all’esercito del governo.
Padre van der Lugt era l’ultimo sacerdote rimasto ad Homs: «Qui su decine di migliaia di cristiani, ne sono rimasti 66. Come potevo lasciarli soli? Il popolo siriano mi ha dato così tanto, tutto quello che aveva. E se ora la gente soffre, io voglio condividere il loro dolore e le loro difficoltà», aveva dichiarato in un’intervista a febbraio.
CRISTIANI E MUSULMANI. Gli uccisori del gesuita olandese non sono ancora stati identificati ma si dice che stesse cercando di mediare tra governo e ribelli per raggiungere una tregua. Il sacerdote era conosciuto da tutti a Homs e aiutava tutti senza distinguere tra cristiani e musulmani: «Io non vedo musulmani e cristiani, io vedo esseri umani prima di tutto e soprattutto. In città non è rimasto più niente da mangiare».
A Homs era stato trovato il primo accordo tra le autorità per permettere ai civili intrappolati nella città vecchia di uscire. A metà febbraio 560 maschi, più donne e bambini, sono stati evacuati ma padre van der Lugt ha voluto restare a soffrire insieme agli ultimi.
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
4 ore fa

Pakistan. Una coppia di cristiani condannata a morte per un sms “blasfemo” mai inviato
aprile 7, 2014 Leone Grotti. Shafqat Emmanuel e sua moglie Shugufta hanno quattro figli e sono analfabeti ma sono stati condannati a morte per presunti messaggi blasfemi scritti in inglese. Non solo Asia Bibi. Non solo Sawan Masih. Altri due cristiani sono stati condannati a morte in primo grado nell’ennesimo presunto caso di blasfemia. I condannati sono una coppia della provincia del Punjab: lui, Shafqat Emmanuel, è disabile mentre la moglie, Shugufta Emmanuel, fa la cameriera. Entrambi sono analfabeti.
PROCESSO IN PRIGIONE. I due sono stati condannati lo scorso 4 aprile da un tribunale di Toba Tek Singh per aver inviato degli sms blasfemi il 18 giugno 2013 insultando il profeta Maometto e il Corano.
Secondo l’avvocato della coppia, che ha quattro figli, il giudice ha ceduto alle pressioni degli islamisti perché non esistono prove che incolpino la coppia. Il processo si è svolto in prigione: la polizia temeva che i due potessero essere assassinati prima della conclusione dei giudici.
PROVE. Le prove dell’innocenza dei due cristiani sembrano chiare: la scheda Sim da cui sarebbero partiti i messaggi non è registrata a nome dei due indagati. I tabulati e i documenti della compagnia telefonica che dimostrerebbero il contrario non sono stati mostrati dall’accusa durante le udienze.
Inoltre, i messaggi blasfemi erano in inglese ed essendo la coppia analfabeta è difficile credere che abbia potuto scriverli. Nel periodo in cui sono stati inviati, infine, la coppia non era in possesso del telefono, che era andato smarrito.
TORTURE DELLA POLIZIA. Un’altra stranezza del caso è rappresentata dalla sentenza in sé: sia Shafqat che la moglie sono stati condannati a morte nonostante la polizia ritenga che l’sms sia stato inviato solo da Shafqat.
Inoltre, come dichiarato dall’avvocato della coppia a Morning Star News, «Shafqat ha confessato di aver inviato il messaggio perché la polizia l’ha torturato in prigione. Davanti ai giudici, infatti, ha ritrattato la dichiarazione» ma i magistrati non gli hanno dato ascolto.
SALVIAMO SAWAN. La condanna della coppia segue di una settimana quella di Sawan Masih, avvenuta lo scorso 27 marzo. Ad accusarlo è stato un amico musulmano, che aveva bevuto con lui la sera prima. Per aiutare Sawan e tutti i cristiani del Pakistan è stata organizzata una campagna di raccolta firme a cui è possibile partecipare scrivendo a salviamosawanmasih@yahoo.it, indicando nome e cognome.
@LeoneGrotti
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
4 ore fa

Siria. Due cristiani di Aleppo rapiti da terroristi islamici, costretti a convertirsi all’islam e poi uccisi sotto egida ONU Sharia. gennaio 20, 2014 Leone Grotti
I cristiani armeni Ouanes Levonian e suo figlio Minas sono stati uccisi dai guerriglieri qaedisti, che non hanno neanche voluto restituire i corpi alla famiglia: «Ora sono nostri martiri»
siria-ribelli-cristiani-al-duvairI cristiani armeni Ouanes Levonian e suo figlio Minas sono stati rapiti ad Aleppo dai miliziani qaedisti dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante (Isil), che governano alcune parti della città, costretti a convertirsi all’islam e poi uccisi dagli stessi sequestratori.
L’INCONTRO CON L’EMIRO. La vicenda dei due cristiani, raccontata dal sito realizzato da siriani di Aleppo Le Veilleur di Ninive, comincia poche settimane fa quando l’azienda di famiglia è stata sequestrata dai terroristi e occupata.
Ouanes, insieme al figlio, si è recato dall’emiro dell’Isil sperando nella sua «magnanimità» per trovare un accordo e riprendersi l’unica sua forma di sostentamento. Ma una volta raggiunta la casa dell’emiro, i due sono stati arrestati perché cristiani e imprigionati per mesi.
LA CONVERSIONE FORZATA. La famiglia di Ouanes, composta da una moglie e due figlie oltre al figlio imprigionato insieme a lui, ha avuto notizie dei sequestrati solo quando un giudice della sharia ha emesso il suo verdetto sul caso: «Convertitevi all’islam e vi lasceremo in vita».
I due uomini hanno accettato ma dopo aver pronunciato la “shahada”, professione di fede dei musulmani, sono stati di nuovo portati in prigione «perché l’emiro non è convinto della vostra conversione. [Pensa che] la vostra conversione sia solo uno stratagemma», si sono sentiti dire i prigionieri.
«ORA SONO NOSTRI MARTIRI». Pochi giorni dopo i due cristiani sono stati fucilati durante gli scontri tra fazioni ribelli e islamiste che ha investito Aleppo nelle ultime due settimane. Ma la tragedia della famiglia Levonian non è finita perché quando la moglie dell’uomo ha chiesto i corpi del marito e del figlio per seppellirli in terra cristiana, i membri dell’Isil le hanno risposto: «I vostri uomini sono morti musulmani e saranno sepolti secondo la legge islamica. Ora loro sono nostri martiri, non possiamo restituirveli».
@LeoneGrotti
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
4 ore fa

[ distruggere la civiltà ebraico- cristiana per i gay? non è stata una buona idea! ] MATRIMONI GAY E ADOZIONI Il no di 170 giuristi francesi. Pronta la moschea di Colle Val d’Elsa: sfregio a Oriana Fallaci. Leader islamico britannico Anjem Choudary: “I gay saranno lapidati”. Pubblicato il 28 marzo 2013 da GPB. Pubblicato da Thank Oriana in Islamismo. 28 mar – Anjem Choudary ha dichiarato che i gay saranno uccisi non appena entrerà in vigore la Sharia in GB. “Ci sono persone che sono attratte dai muli ma questo non significa che sia una cosa giusta”. Anjem Choudary, ex avvocato fulminato sulla via di Allah, ad una conferenza organizzata da associazioni islamiche contro la guerra in Iraq, ha detto che i gay saranno i primi a essere educati quando la Sharia entrerà in vigore in Gran Bretagna, e primo tra loro Lord Peter Mandelson, ministro gay dichiarato, che sarà lapidato per la sua relazione affettiva con un uomo. “Ci sono persone che sono attratte dai muli ma questo non significa che sia una cosa giusta”. In tale delirio, la volontà dei partner sembra essere un particolare trascurato. Scotland Yard investiga da mesi sul predicatore islamico dopo che lancio’ un paio di mesi fa una campagna per costringere le donne islamiche a indossare il burka. Accade in gran Bretagna, oggi. Lazzarini Giorgio - redazione@gay.tv
Fonte: Leader islamico britannico Anjem Choudary: “I gay saranno lapidati” | Thank You Oriana.
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
6 ore fa

Questa congiura della LEGA ARABA, contro, il genere umano, non è qualcosa che può sfuggire, ai farisei anglo-americani, il governo ombra, i veri padroni del FMI Banca Mondiale Spa.. e poiché, tutti i crimini islamici avvengono sotto egida ONU, poi, sono i satanisti Bush 322 Kerry, i veri registi occulti, di questa criminale universale satanica criminalità, per rovinare, definitivamente: Israele e tutto il genere umano.. ecco perché, soltanto, attraverso, un attaco nucleare preventivo, di Israele il genere umano potrebbe essere salvato!
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
6 ore fa

Lega araba --- aumma aumma, una sola UMMA, la mafia di assassini seriali nazisti, per soffocare nel genocidio il genere umano! Giordania, finge, di essere il volto mite, e finge di dialogare con il PAPA (mentre, la sua sharia, senza libertà di religione, e reciprocità, è sempre, è una condanna a morte per lui, anche se nella forma più laica e mite.. tuttavia, comunque, se un musulmano in Giordania, si converte al cristianesimo, lui perde: moglie figli, ecc.. comunque! ), Iran finge di litigare contro Arabia Saudita, ecc.. questo è un teatro crudele, mortale, ma è sempre un teatro mortale ed efficace. ..infatti, lo scopo giustifica i mezzi"... cioè, conquistare il pianeta intero, un paese per volta, una nazione per volta.. ecco perché, tutti sono nella Sharia una unica assiciazione di assassini criminali, quindi, Giordania ed Arabia Saudita non sono meno pericolose, contro, Israele di Iran!
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
6 ore fa

Lega Araba è una associazione organizzata di criminali, atta ad ingannare, attraverso, la furbizia.. e la dimostrazione, di questa congiura orchestrata, contro, Israele e contro il genere umano, è data: dal fatto che: la LEGA ARABA non è mai stata fisicamente geograficamente in contrazione!
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
6 ore fa

LEGA ARABA -- organismo complesso simbiotico collettivo parassitario, e predatorio, per lo sterminio del genere umano, sviluppato, in maniera articolata e complessa, per il califfato mondiale, sharia imperialismo.. nazisti spietati assassini seriali, maniaci religiosi, senza libertà di coscienza e di religione, senza diritti umani, senza reciprocità, sono un arma micidiale, per ingannare e tradire, una trappola mortale, contro, Israele e contro tutto il genere umano, sotto egida ONU, rappresentano la agenda di Farisei Illuminati per annientare il genere umano!
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
16 ore fa

MASSIMA ALLERTA - RISCHIO ATTACCO CHIMICO TERRORISTICO - FATE GIRARE, TENETE IN EVIDENZA
Al fine di fermare o rallentare le vittorie dell'Esercito Arabo Siriano contro le bande di mercenari terroristi e di dare un aiuto sul terreno alle bande di cannibali-tagliagole di Obama, la Siria può essere teatro di un altro attacco di gas chimici da parte dei criminali takfiri. L'ambasciatore siriano alle Nazioni Unite Bashar al-Jaafari ha dichiarato che bande di terroristi stanno complottando per effettuare un attacco chimico intorno alla capitale Damasco, nell'area di Jobar.
In una lettera al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, Bashar al-Jaafari ha avvertito che sulla base di comunicazioni tra bande terroristiche intercettate, alcuni di questi mercenari si stanno preparando per un attacco chimico, e già é in corso la distribuzione di maschere antigas. Al-Jaafari dice che i terroristi stanno progettando di incolpare dell'assalto il governo siriano per aumentare la pressione occidentale su Damasco.
Syria's UN envoy says insurgents gearing up for chemical attack
SFP - http://wp.me/p1P9ia-87Z
Quotidiano Mirror: ex-giocatore dell'Arsenal combatte tra le file dei Jihadisti in #Siria
http://www.mirror.co.uk/news/world-news/arsenal-jihadist-ex-footballer-abu-issa-3376223
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
16 ore fa

#Siria, Estremisti terroristi assassinano padre Francis nella vecchia città di #Homs
Gruppi terroristici armati hanno assassinato padre Francis Van der Locht in quartiere Bustan al-Diwan nella città vecchia di Homs. Una fonte presso la provincia ha detto al corrispondente di SANA che i terroristi hanno aperto fuoco, lunedì all'alba, su padre Francis presso il monastero dei padri gesuiti nel quartiere sopraccennato, portato alla sua morte immediata. I CANNIBALI DI OBAMA HANNO UCCISO QUESTA MATTINA DON FRANCESCO, A HOMS, NELLA CITTÁ VECCHIA.
7 Aprile 2014 - Homs, gruppi terroristici hanno teso un agguato e assassinato padre Francis Van der Locht nel quartiere di al-Bustan Diwan, nella vecchia città di Homs. RIP
I terroristi hanno aperto il fuoco lunedi mattina all'alba contro padre Francesco nel monastero dei Padri Gesuiti che si trova nel quartiere di al-Bustan Diwan, uccidendolo sul colpo. Questo sono capaci di fare i vigliacchi mercenari di Obama, il burattino per eccellenza nelle mani della lobby sionista, uccidere brave persone, specie se non possono difendersi. All'inferno un posto per loro c'é sempre prenotato.
================
IL TAGLIAGOLE ABU MUHAMMAD AL-JAWLAANI E IL SUO AIUTANTE IN CAMPO, ABU MAARI 'AL-ANSAARI, SONO INTRAPPOLATI VICINO ALLA STAZIONE TERMALE DI ALEPPO, PRESSO AL-SUFAYRA, SENZA UNA VIA D'USCITA E SENZA NESSUNA POSSIBILITÁ DI AIUTO O RINFORZI DA PARTE DEI SUOI COMPARI CANNIBALI. ~ É SOLO QUESTIONE DI POCHE ORE E SATANA LO POTRÁ FINALMENTE AVERE.
GRAZIE SAA!!!
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
16 ore fa

UNITÁ DELL'ESERCITO SIRIANO STANNO CHIUDENDO L'ACCERCHIAMENTO PER LA LIBERAZIONE FINALE DI ALEPPO.
Unità del SAA continuano le loro operazioni nella zona est della città di Aleppo, al fine di prendere il possesso dell'ultima roccaforte delle bande terroristiche mercenarie e di estendere il totale controllo dell'area, da al-Sheikh Najjar fino alla prigione di Aleppo, senza interruzioni, per finire di stringere e chiudere il cordone militare dell'esercito su tutta la città.
Fonti locali hanno riferito al quotidiano Al-Watan che gli attacchi più pesanti, dove le bande terroristiche hanno sofferto enormi perdite, sono stati lanciati dall'esercito siriano giá da alcuni giorni intorno alla cittadina di el Sheikh Najjar, concludendosi positivamente con l'avanzata dell'esercito siriano e la riconquista di nuove e importanti posizioni.
Nelle operazioni militari sono stati impegnati anche il battaglione 606 della Difesa Aerea Siriana e la Brigata 80, che hanno il compito di proteggere l'aeroporto internazionale di Aleppo e l'aeroporto militare di al-Nairab.
#Siria, Imboscata dell'esercito, intorno alla città di Adra, sobborgo Damasco, neutralizzati 20 terroristi, altri catturati
SFP - http://wp.me/p1P9ia-8bk
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
16 ore fa

5 ore fa, "LA TURCHIA DI ERDOGAN [ erdocan or erdottoman or erdotwahhabis ] DIETRO L'ATTACCO CHIMICO DELLO SCORSO ANNO", DICE IL RAPPORTO DEL GIORNALISTA INVESTIGATIVO AMERICANO SEYMOUR HERSH. Il giornalista investigativo americano Seymour Hersh ha dichiarato che dietro l'attacco con il gas sarin dello scorso anno, realizzato da mercenari 'jihadisti' forestieri in Siria, c'é la Turchia.
In un rapporto pubblicato questa domenica 6/4/2014 sul "London Review of Books", Hersh ha sostenuto che la Turchia ha organizzato l'attacco chimico (usando come manovalanza dei fanatici mercenari islamisti) per provocare un attacco degli Stati Uniti contro la Siria. Seymour Hersh ha dichiarato che il primo ministro turco Recep Erdogan era giá noto a quei tempi per il suo sostegno al Fronte al- Nusra, un gruppo di fanatici mercenari ideologizzati che sono operativi sui confini siriani contro il governo di Damasco. Secondo il suo rapporto, più di dieci membri del Fronte al- Nusra vennero arrestati, nel maggio dello scorso anno 2013, nel sud della Turchia con "due chilogrammi di sarin". Ma in una conferenza stampa della scorsa estate, l'ambasciatore della Turchia a Mosca, Aydin Sezgin, smentí che fosse avvenuto un arresto di uomini in possesso di gas sarin, giustificandosi con i giornalisti dicendo che il "sarin" recuperato era semplicemente "anti -gelo" "Sapevamo che c'erano alcuni membri del governo turco di Erdogan", dice Hersh citando un ex alto funzionario dell'intelligence americana, "...i quali credevano di poter mettere il presidente siriano Bashar al-Assad in una morsa mortale a causa di un attacco con gas chimici sarin dall'interno della Siria, costringendo cosí Obama ad approfittarne per fare le sue mosse belliche, giá da tempo programmate ed in attesa che un'ipotetica 'linea rossa' fosse oltrepassata per poterle attuare".
SFP - http://wp.me/p1P9ia-8bD
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
16 ore fa

my JHWH [ funny ] i farisei contestarono Gesù, come Messia, perché, dissero: "quando viene il vero Messia Unius REI, nessuno saprà, da dove lui viene!" ( e questo è vero, perché la memoria storica, delle mie genealogie, non supera 500 anni ), ma, quello che è buffo, è il fatto che, loro ignoravano, che, Gesù era nato a Betlemme nella casa di Davide.. quindi, è solo per la loro abissale ignoranza, che, i farisei Illuminati, hanno avuto bisogno di satana, per prendere il possesso di FMI, fondo monetario Spa, e Banca Mondiale Spa, NWO 666 322 Bush Kerry, che è: il nuovo ordine mondiale, cioè il satanismo ideologico e pratico, come struttura più razionale ed organizzata (secondo loro).. ma, una esperienza del genere, di sacrifici umani, ingegneria massonica, ecc.. noi la abbiamo, già vista, con Nimrod alla Torre di Babele, e questo deve essere detto.. poi, hanno rischiato di morire schicciati tutti, dalla loro Torre satanica che crollava!
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
16 ore fa

04/07/2014 il mio amico King SAUDI ARABIA è uno spietato assassino.. m, lui si sente un santo, perché, è suo dovere di wahhabita, di uccidere tutti gli infedeli, eretici, tutti i apostati del mondo come me! quindi io sono costretto a sopprimere la sua vita criminale! ] SYRIA. Homs: Fr Frans Van of the Lugt, who fed Christians and Muslims, is killed
The reasons for the attack remain unclear. Some sources told AsiaNews that the priest was involved in mediation between the rebels and the army to save the local population, tried by starvation and constant shelling.
Damascus (AsiaNews) - Fr Frans Van der Lugt (pictured) was killed this morning in Homs, a rebel-held city under siege from government forces. The 75-year-old Jesuit priest had lived in Syria for 50 years.
In a statement, the Jesuit Curia of the Provinces of the Near East and the Maghreb reported that the clergyman "was abducted by armed men who beat him and then executed him with two bullets to the head" in front of the Jesuit residence in Homs.
The latter had become a refuge for many people whose homes had been destroyed by incessant shelling and bombing during two years of siege, and a place where they could share some of the food and water left in the city.
In February, AsiaNews had posted his appeal on behalf of the people of Homs, who were suffering from hunger and mental anguish resulting from bombing, shelling, insecurity and lack of medicines. The siege and continued shelling in the city had reduced the Christian community from 60,000 to just 66, the Dutch priest said.
Fr Van of the Lugt never tried to leave Homs. In an interview a few months ago, he had said: "The Syrian people have given me so much, so much kindness, inspiration and everything they have. If the Syrian people are suffering now, I want to share their pain and their difficulties." The reasons for the attack remain unclear. Some sources told AsiaNews that the clergyman was involved in mediation between the rebels and the army to save the people of Homs.
The Jesuit priest had come to Syria in 1966 after studying Arabic for two years in Lebanon. Fr Frans van der Lugt stayed in Homs even when 1,400 people were able to leave the city thanks to an UN-mediated truce and food and water were brought in.
A few days before the truce, the priest had posted a video describing the dramatic situation of the people of Homs.
In it, he could be heard saying, "We, Christians and Muslims, live in difficult and painful conditions; we especially suffer from hunger. We love life and we do not want to die or drown in an ocean of death and suffering."
A yellow sign next to him read: "Starvation is more painful than dying of chemical weapons."
 ·
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
16 ore fa

07/04/2014 CINA 04/07/2014. CHINA il tuo bullismo? a me non sembra una idea intelligente! ] una volta che tu inizi le riforme? .. poi, devi essere coerente! ma, forse tu preferisci la guerra mondiale, alla mia fratellanza universale! [ Wenzhou, Christians challenge government to prevent the demolition of their church. For days, about 3 thousand faithful of the official Protestant Ou Bei community have held a sit-in in front of the newly rebuilt place of worship Sanjiang , which the authorities want to demolish for "security reasons". Government’s decision hides attempt to target congregation of thousands which meets every Sunday and their church which is considered "too high". Wenzhou (AsiaNews ) - Thousands of Christians in the eastern province of Zhejiang have been engaged in a peaceful sit-in for days in front of the church of Sanjiang, in the town of Ou Bei (near Wenzhou), so that the building will not be demolished by the authorities. The Protestant congregation that built the church is part of the Three-Self Movement, and is therefore recognized by the government, which also approved the construction of a place of worship. The protest began on March 25, 2014, when the authorities defined the church as "illegal" because they claimed it violated the building code. On April 3, the local authorities sent a formal notice to the Protestant congregation to warn of the demolition "within 15 days", since the structure "presents security risks". The same day the government sent thousands of police officers to "convince" the Christians to leave the building and keep them at bay during the demolition. Since then, about 3 thousand people have peacefully occupied the church, in shifts, inside and outside to prevent the bulldozers from going ahead with the demolition.
Two days ago (Saturday, April 5), the Protestant pastors led a march that ended in front of the building, a prayer vigil was held that lasted all night. One of the faithful explains: ""We are not seeking a violent confrontation.We are holding a peaceful sit-in, praying to God for help". But "chai" ideograms have appeared on the walls of the building, which indicate a "place to be demolished".
According to the faithful and pastors of Sanjiang the decision to demolish the church hide two specific political motivations: on the one hand, there is controversy over the cross (red) positioned on the roof and which the Communist provincial secretary of Xia Baolong claims is "too high" after a visit to the area. The other is the fact that the entire structure is more than 1000 square meters and is therefore one of the largest buildings in the area. The real intention of the government would be to weaken the Christian presence in Wenzhou, once described as "the Jerusalem of the East" because of the large number of Christians and still one of the cornerstones of faith in China.
Timothy Liao, one of the local pastors says: "They said the holy cross was built too high and violated the building code. But why only target churches when many buildings violate height limits? Clearly, this is a pretext to tear down churches". Before the new building was erected about 1,800 faithful met in the church every Sunday now, thanks to its expansion, its capacity has increased to 4,000. The Three-Self Movement of Protestant Churches is an umbrella group for all of the "official" communities and was created by Mao Zedong in the early years of his government. Only officially registered religious groups are permitted in China. But there are more unofficial Protestant Christians (about 80 million) than members of the movement (about 20 million). Fearing that they could loose control of the situation, for almost five years the Party has waged a campaign to eliminate the underground communities or merge them into the official community. The case of Sanjiang shows that this campaign has widened to structures close to the government. (John Ai collaborated)
Wenzhou, cristiani sfidano il governo per impedire la demolizione della loro chiesa
Da giorni, circa 3mila fedeli della comunità protestante ufficiale di Ou Bei stazionano davanti al luogo di culto Sanjiang, appena ricostruito, che le autorità vogliono buttare giù per "motivi di sicurezza". Dietro la decisione del governo ci sarebbe la volontà di colpire la congregazione, che riunisce ogni domenica migliaia di fedeli, e la loro chiesa "troppo imponente".
 ·
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
16 ore fa

It's not Russia that is destabilising Ukraine
The west has been needlessly whipping up tension – if we don't co-operate soon, chaos may take hold
The profound and pervasive crisis in Ukraine is a matter of grave concern for Russia. We understand perfectly well the position of a country which became independent just over 20 years ago and still faces complex tasks in constructing a sovereign state. Among them is the search for a balance of interests among its various regions, the peoples of which have different historical and cultural roots, speak different languages and have different perspectives on their past and present, and their country's future place in the world.
Given these circumstances, the role of external forces should have been to help Ukrainians protect the foundations of civil peace and sustainable development, which are still fragile. Russia has done more than any other country to support the independent Ukrainian state, including for many years subsidising its economy through low energy prices. Last November, at the outset of the current crisis, we supported Kiev's wish for urgent consultations between Ukraine, Russia and the EU to discuss harmonising the integration process. Brussels flatly rejected it. This stand reflected the unproductive and dangerous line the EU and US have been taking for a long time. They have been trying to compel Ukraine to make a painful choice between east and west, further aggravating internal differences.
Ukraine's realities notwithstanding, massive support was provided to political movements promoting western influence, and it was done in direct breach of the Ukrainian constitution. This is what happened in 2004, when President Viktor Yushchenko won an unconstitutional third round of elections introduced under EU pressure. This time round, power in Kiev was seized undemocratically, through violent street protests conducted with the direct participation of ministers and other officials from the US and EU countries.
Assertions that Russia has undermined efforts to strengthen partnerships on the European continent do not correspond to the facts. On the contrary, our country has steadily promoted a system of equal and indivisible security in the Euro-Atlantic area. We proposed signing a treaty to that effect, and advocated the creation of a common economic and human space from the Atlantic to the Pacific which would also be open to post-Soviet countries.
In the meantime, western states, despite their repeated assurances to the contrary, have carried out successive waves of Nato enlargement, moved the alliance's military infrastructure eastward and begun to implement antimissile defence plans. The EU's Eastern Partnership programme is designed to bind the so-called focus states tightly to itself, shutting down the possibility of co-operation with Russia. Attempts by those who staged the secession of Kosovo from Serbia and of Mayotte from the Comoros to question the free will of Crimeans cannot be viewed as anything but a flagrant display of double standards. No less troubling is the pretence of not noticing that the main danger for the future of Ukraine is the spread of chaos by extremists and neo-Nazis.
Russia is doing all it can to promote early stabilisation in Ukraine. We are firmly convinced that this can be achieved through, among other steps: real constitutional reform, which would ensure the legitimate rights of all Ukrainian regions and respond to demands from its south-eastern region to make Russian the state's second official language; firm guarantees on Ukraine's non-aligned status to be enshrined in its laws, thus ensuring its role as a connecting link in an indivisible European security architecture; and urgent measures to halt activity by illegal armed formations of the Right Sector and other ultra-nationalist groups.
We are not imposing anything on anyone, we just see that if it is not done, Ukraine will continue to spiral into crisis with unpredictable consequences. We stand ready to join international efforts aimed at achieving these goals. We support the appeal by foreign ministers of Germany, France and Poland to implement the 21 February agreement. Their proposal – to hold Russia-EU talks with the participation of Ukraine and other Eastern Partnership states about the consequences of EU association agreements – corresponds to our position.
The world of today is not a junior school where teachers assign punishments at will. Belligerent statements such as those heard at the Nato foreign ministers meeting in Brussels on 1 April do not match demands for a de-escalation. De-escalation should begin with rhetoric. It is time to stop the groundless whipping-up of tension, and to return to serious common work.
 ·
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
16 ore fa

[ satanisti 322, massoni 666 anticristi Merkel Barroso Van Lucertola ] non potete ascoltare il popolo, soltanto quando fa piacere a voi in piazza Maidan! [ voi non avete fatto elezioni libere, voi avete fatto il GOLPE, soltanto, uccidendo tante persone, a caso, su entrambi gli schieramenti, con i vostri cecchini CIA e vi rifiutate pure, di fare inchieste per fare giustizia a quei cadaveri! ] Filorussi Ucraina proclamano Repubblica Donetsk. Da ieri era occupato il palazzo della Regione. Annunciato referendum per annessione alla Russia. Filorussi proclamano Repubblica di Donetsk, KIEV, 07 aprile 2014. I filorussi dell'Ucraina orientale che occupano da ieri il palazzo della Regione di Donetsk hanno proclamato la nascita della Repubblica sovrana di Donetsk.  I responsabili del blitz hanno annunciato per l'11 maggio anche un referendum per la possibile annessione alla Russia della regione industriale. La Crimea ha promesso "sostegno" ai "fratelli di Donetsk". Centinaia di insorti filorussi di alcune città russofone dell'Ucraina orientale continuano ad occupare gli edifici pubblici conquistati ieri e a prenderne altri.  A Lugansk i dimostranti hanno occupato parte della sede dei servizi segreti e hanno issato la bandiera russa all'esterno dell'edificio. Negli scontri sono rimaste ferite 8 persone. Si registra anche una presa di posizione di Mosca, diretta al governo di Kiev: senza una riforma costituzionale che trasformi l'Ucraina in uno Stato federale "è difficile puntare alla stabilità a lungo termine del Paese", scrive il ministero degli Esteri russo. Secondo la Russia, con il federalismo l'Ucraina potrebbe "garantire gli interessi di tutte le regioni del Paese", ma anche mantenere il suo status di Paese neutrale e dare il giusto spazio alla lingua russa, largamente diffusa nel Paese, soprattutto nelle regioni orientali e meridionali. "Se proseguirà - scrive il ministero degli Esteri russo - l'atteggiamento irresponsabile per le sorti del Paese e per le sorti del proprio popolo da parte delle forze politiche che si autodefiniscono governo ucraino, allora l'Ucraina continuerà a imbattersi inevitabilmente in nuove difficoltà e in nuove crisi".
E l'Occidente minaccia nuove sanzioni alla Russia:  Gli Stati Uniti sono preoccupati sugli sviluppi in Ucraina e chiedono al presidente russo, Vladimir Putin di cessare tutti gli sforzi per destabilizzare il Paese, ha detto il portavoce della Casa Bianca, Jay Carney. "Se dovesse arrivare il giorno" in cui questo sarà necessario "saremmo pronti a passare alle sanzioni economiche", ha detto il portavoce del governo tedesco Steffen Seibert, sostenendo che "purtroppo non si sono ancora visti i progressi auspicati".
sette insorti e un poliziotto, quest'ultimo avrebbe riportato una frattura alla colonna vertebrale. Secondo i media locali, i filorussi chiedono anche la liberazione di 15 loro compagni arrestati nei giorni scorsi in un'operazione di polizia. I filorussi che hanno occupato la sede dei servizi segreti si sono poi impossessati delle armi custodite nell'armeria. A Kharkiv, diverse decine di persone hanno fatto irruzione ieri nella sede del governo regionale e hanno issato bandiere russe alle finestre, ma oggi sono state sgomberate, secondo quanto afferma Kiev. Ed è polemica sull'atteggiamento delle forze dell'ordine, che ieri non avrebbero opposto molta resistenza e si sarebbero rifiutate di usare la forza abbandonando l'edificio dopo il blitz degli insorti. Una manifestazione a favore della Russia si è svolta anche a Odessa, importante città portuale e russofona dell'Ucraina meridionale. "Putin e Ianukovich hanno ordinato e pagato l'ultima ondata di disordine separatista nell'est del Paese", ha tuonato ieri in tarda serata il ministro dell'Interno di Kiev, Arsen Avakov. Intanto le autorità ucraine hanno annunciato l'apertura di un'inchiesta sull'uccisione di un giornalista militante nel partito nazionalista 'Svoboda', Vasil Serghiyenko.
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
16 ore fa

Syria crisis: failure to intervene will have terrible consequences, says Blair the Big Criminal freemasonry Illuminati bildenberg Troika nazi Onu Shari for kill Israel..
Former PM defends Iraq invasion ( dove ha potuto uccidere 1,5milioni di cristiani ) and says failure to confront Assad regime would have ramifications far beyond region
Monday 7 April 2014
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
16 ore fa

quindi i nazi maniaci religiosi, sharia assassini, hanno condannato tutti i film Biblici! ] Denuncia a Istanbul contro Noè di Crowe. Film già vietato in diversi paesi musulmani
  ANKARA. 07 aprile 2014 ANKARA, 7 APR - Una denuncia contro "Noé", film con Russel Crowe dedicato al profeta dell'Arca, già vietato in vari paesi musulmani, è stata presentata al tribunale di Istanbul. Secondo l'avvocato Yussuf Erikel il film ferisce l'immagine di Noè, profeta dell'Islam oltre che del Cristianesimo e offende le fedi religiose, scrive Zaman online. L'opera è vietata in Bahrein, Qatar, Malaysia, Indonesia e Emirati perché contravviene alla norma del mondo islamico che vieta di dare raffigurazione visuale a un profeta.
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
16 ore fa

AUTODICHIARAZIONE



Il sottoscritto
nome _______________________  cognome _________________________ nato a __________________  il ___________________
residente a ___________________ in Via________________________ tel.___________________ e-mail _______________________


DICHIARA

di aderire e collaborare al Movimento denominato “Sete di Giustizia”
(S.d.G.) attenendomi all'ideale promosso dal sito www.setedigiustizia.org., offrendo la mia disponibilità ad operare a favore del predetto a mero titolo di volontariato, svincolato da ogni appartenenza politica, impegnandomi a fornire il mio contributo nelle varie attività che verranno realizzate dallo stesso, quali conferenze, dibattiti, volantinaggi, riprese radio-televisive, includendovi, altresì, i video pubblicati on-line, con l'obbligo di tener fede alla linea culturale che fa espressamente riferimento alla Scuola Monetaria auritiana fondata dall’Esimio Prof. Avv. Giacinto Auriti.


CIÒ PREMESSO SI AUTORIZZA

- a divulgare il logo e gli scritti del sito, di cui sopra, a condizione che si citi la fonte: www.setedigiustizia.org;

- a diffondere i video realizzati nelle manifestazioni che verranno organizzate dal movimento S.d.G. a condizione di non modificare ovvero alterare alcuna parte degli stessi;

- il trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs n. 196/2003 esclusivamente per gli scopi stabiliti dal movimento S.d.G e consentiti ex lege.

NOTA INFORMATIVA:

www.setedigiustizia.org è un sito amatoriale, non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornato saltuariamente secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali.  Pertanto non può essere considerato, in alcun modo, un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001.
Le informazioni ivi riportate sono liberamente riproducibili, anche in via integrale, a condizione che si citi sempre la fonte originale.
I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori, e la loro diffusione è consentita previo consenso degli stessi.
I titolari di www.setedigiustizia.org sono autorizzati, altresì, a promuovere azioni legali presso le Autorità Giudiziarie Competenti contro chiunque abusi del logo del sito ovvero utilizzi illecitamente le idee del movimento S.d.G.


Luogo e data    __________________________

Firma __________________________________




Fare copia e incolla col testo soprastante, compilare e inviare  a infopersdg@gmail.com
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
16 ore fa

Come sarà la moneta di proprietà dei popoli, inviolabile sovranità Costituzionale! ]          Giovedì 26 Novembre 2009 16:03.  LA MONETA DEVE ESSERE DEL POPOLO E NON DELLA BANCA CENTRALE. NOI VOGLIAMO CHE NASCA DI PROPRIETÀ DEI CITTADINI E CHE SIA ACCREDITATA AD OGNUNO COME "REDDITO DI CITTADINANZA". L'autonomia della BCE deve essere funzionalmente limitata al solo momento dell'emissione, mentre la proprietà della moneta e quindi le libertà giuridiche essenziali alla sua utilizzazione devono essere riconosciute come prerogativa esclusiva degli Stati Membri. Il rapporto organico, per essere razionale, deve distinguere il momento strumentale o funzionale - prerogativa dell'organo- dal momento edonistico - prerogativa della collettività-. Il momento edonistico è strettamente individuale e per sua natura non delegabile. Non si può godere dei beni per rappresentanza organica.
In breve, posto che per democrazia deve intendersi l'attribuzione al popolo della sovranità politica, ogni popolo deve avere anche la sovranità monetaria che, di quella politica, è parte integrante ed essenziale e quindi irrinunciabile. Ecco perché ogni popolo va riconosciuto proprietario della sua moneta all'atto dell'emissione in un regime di " DEMOCRAZIA INTEGRALE ". Altrimenti si definisce democrazia l'inferno della grande usura. Se non si sostituisce alla moneta debito la moneta proprietà, le nuove generazioni non avranno altra scelta che quella tra il suicidio e la disperazione.
Noi dobbiamo dare ad ogni cittadino un reddito monetario di cittadinanza perché questo valore è un valore indotto, è di costo nullo, perché creato da chi l’accetta quando la moneta all’atto dell’emissione viene accreditata, nella fase della circolazione crea potere di acquisto, ed é bene reale, ebbene al popolo dobbiamo dare anche la moneta per poter comprare quello che il corpo sociale ha creato. " Premesso che, il signoraggio è la proprietà dei valori monetari, pari alla differenza tra costo tipografico o di conio e valore nominale, costatato che la banca poteva affermare di essere proprietaria della moneta quando l'emissione era basata sulla riserva aurea essendo la moneta concepita come titolo di credito rappresentativo della riserva. Rilevato che, alla data del 15 agosto 1971, con la fine degli accordi di Brettos Woods, la riserva è stata abolita, da questa data la banca non è più legittimata a emettere la moneta prestandola seguendo la regola del signoraggio, che nessuna norma del trattato di Maastricht considera la titolarità della proprietà, ossia del signoraggio sulla moneta all'atto dell'emissione, appare evidente che il valore monetario non è più causato dalla riserva, ma dall'accettazione convenzionale della collettività nazionale. “ " Siamo noi che creiamo il valore della moneta, non è la banca centrale, quando emette la moneta essa c'è la deve accreditare e non addebitare. Con un piccolo inciso facciamo notare che quello che stiamo dicendo è ovvio ed il notorio non ha bisogno né di prove né di accertamento pregiudiziale. Se il governo non prende atto di questa nostra dichiarazione tradisce gli interessi nazionali. "
Pertanto appare evidente che il valore monetario non è più causato dalla riserva, che non esiste, ma dalla accettazione della convenzione delle collettività nazionali. La proprietà della moneta va attribuita al portatore ossia alla collettività nazionale, che ne crea il valore convenzionalmente per il solo fatto che l'accetta. Poiché alla luce delle dichiarazioni del presidente della BCE, emerge l'affermazione abusiva che il diritto di signoraggio  è della Banca Centrale Europea, in palese violazione del trattato di Maastricht, poiché dopo la recente scoperta del valore indotto è dimostrato che il valore monetario nasce non nella fase della emissione ma nella fase dell'accettazione: la proprietà della moneta va attribuita ai paesi membri dell'unione europea. In sentesi ecco un prospetto che fa riferimento alla scuola   monetaria  auritiana EMISSIONE MONETARIA PROPRIETA’ POPOLARE della MONETA
REDDITO di CITTADINANZA
DISEGNO DI LEGGE N°1282 SENATO XII LEGISLATURA
DIS. LEGGE N°1889 SENATO XIII LEGISLATURA
Disegno di Legge proposto dal Sindacato Anti USura
Segretario Generale  avv. prof. Giacinto Auriti
NOI  SIAMO  PER LA PROPRIETÀ  POPOLARE DELLA   MONETA
- Oggi la moneta nasce di proprietà della banca che la emette prestandola ai cittadini.
Noi vogliamo che nasca di proprietà dei cittadini e che sia accreditata ad ognuno come " REDDITO di CITTADINANZA ". Come si evince dal DDL  Auriti, in un regime monetario conforme alla persona umana, l’ente di emissione NON può essere privato, la moneta deve essere accreditata  ad ognuno come " REDDITO di CITTADINANZA ".
La proprietà dovrà essere del portatore, infatti su ogni banconota ci sarà apposta scritta – Proprietà del portatore –
- Il ministero del tesoro o delle finanze si occuperà di assegnare, già al momento della nascita, ad ogni cittadino residente sul territorio nazionale il CODICE dei REDDITI SOCIALI, analogo all’attuale codice fiscale che oggi serve per pagare.
- Ad esempio, il  cittadino andrà in banca a chiedere liquidità per un spesa,  l’acquisto di un terreno o la costruzione di una casa, di una fabbrica
- La banca gli accrediterà la somma pattuita
- Il cittadino realizzerà l’ opera, anche con il contributo lavorativo di altri cittadini che contribuiranno alla creazione del valore
- Il cittadino con la propria attività lavorativa e con il guadagno del proprio  lavoro restituirà la somma accreditatagli dalla banca
- La banca passerà l’intero ammontare restituito dal cittadino, al ministero del tesoro o delle finanze
- Il ministero del tesoro o delle finanze daranno attuazione al  REDDITO di CITTADINANZA  dato che avranno il dovere di dividere in parti uguali, le somme che rientrano nelle casse ed accreditarle sul CODICE dei REDDITI SOCIALI , che ogni cittadino residente avrà, a prescindere del loro stato, giovani, anziani, lavoratori, disoccupati, malati, ecc,
- l’importo del REDDITO di CITTADINANZA  sarà variabile perché dipenderà dalla quantità di moneta richiesta, da parte dei cittadini,  all’ente di emissione. Comunque l'ammontare sarà necessario per consentire ad ogni cittadino di avere garantito almeno il minimo indispensabile per l'acquisto dei beni di prima necessità.
P. S. – Altre info importanti  qui http://www.simec.org/downloads/cat_view/53-testi-monetari-e-documenti-sul-simec.html:
- Il VALORE DEL DIRITTO - di Giacinto Auriti
- L’ORDINAMENTO INTERNAZIONALE DEL SISTEMA MONETARIO - di Giacinto Auriti
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
17 ore fa

Com'è oggi la truffa massonica che ci ha rubato la sovranità monetaria!  Giovedì 26 Novembre 2009 15:52  La Storia del signoraggio moderno nasce in Inghilterra nel 1694 con la fondazione della Banca d'Inghilterra e l'emissione della sterlina.
La banca inglese,Istituzione Privata fondata da William Paterson, era il principale istituto di credito della Corona  e del Governo britannico e ne amministrava le riserve auree.
La banca d’Inghilterra costituisce il prototipo delle banche centrali attualmente presenti in tutto il mondo. Con l'imponente innovazione storica realizzata dal Paterson, e l'avvento della moneta nominale, sono cambiate le regole del grande gioco dell’emissione monetaria. Questa prassi di creazione della moneta è rimasta invariata dal 1694.
Oggi è la Banca Centrale Europea, un istituto privato, che emette l'euro prestandolo allo Stato e ai cittadini, creando così un debito non dovuto, cioé il famoso debito pubblico.
La BCE, come la Banca d'Italia, è una banca a capitale privato e gestita nell'interesse dei suoi soci, senza alcun controllo democratico del Parlamento Europeo e dei Governi nazionali aderenti all'Unione Europea. Come del resto recita chiaramente l'articolo 107 del Trattato di Maastricht. La banca centrale per il solo fatto che emette prestando ci espropria dei soldi nostri e ci indebita di altrettanto. Quindi il Governo e la collettività dei cittadini è indebitata verso la Banca Centrale Europea, e la BCE ritira il denaro prestato con il fisco e gli interessi bancari. Questa è una truffa ai danni dei popoli europei. Perché chi crea il valore della moneta non è chi la stampa, ma chi l'accetta conferendole valore con beni e lavoro. La moneta va dichiarata di proprietà dei cittadini perché sono loro che con la loro attività lavorativa e con  la convenzione sociale che ne creano il valore. Ciò è stato dimostrato dall'importante esperimento di tecnica monetaria e di valore indotto del Prof. Giacinto Auriti  a Guardiagrele.
Questo è un problema importantissimo sul quale noi vogliamo puntare il dito, un problema in genere taciuto dai mass-media e dalla classe politica.
Noi siamo convinti che la responsabilità di creare ed emettere moneta in una comunità è un fondamentale servizio pubblico, che pertanto, non deve essere gravato da alcun profitto o interesse, e non deve essere appannaggio del sistema bancario-finanziario, che è un insieme di imprese private a scopo di lucro. Facendo leva, sul riflesso condizionato causato dall'abitudine secolare di dare sempre un corrispettivo per avere denaro, le banche centrali hanno indotto i popoli ad accettare la loro moneta col corrispettivo del debito. E poiché prestare denaro è prerogativa del proprietario, la banca centrale espropria la collettività del 100% e l'indebita contestualmente di altrettanto perché emette prestando con l’aggiunta di interesse. Fino ad oggi i monetaristi non hanno affrontato il tema dell’emissione monetaria, hanno ridotto il problema della moneta a merce. Dopo la fine degli accordi di Bretton Woods, il 15 agosto 1971, con l'abolizione della parità aurea, il dollaro avrebbe dovuto perdere totalmente il suo valore. Invece di perdere valore si è sostituito all'oro come moneta base del sistema monetario mondiale. Al "gold exchange standard" si è sostituito il "dollar-standard”.
In questo sistema pretendere di pagare con denaro un debito di denaro è come pretendere di pagare un debito con un altro debito: è impossibile. A lungo andare i debiti si pagano con il prodotto del proprio lavoro e con la proprietà del capitale.
 
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
17 ore fa

S d G - I n fo r m a . Il movimento SdG accetta anche un vostro contributo, insieme indicheremo la via da percorrere a tutte quelle persone, specie a chi ha un ruolo di rilievo nell'ambito sociale, politico, amministrativo ed economico, chi condivide la nostra linea, che è a favore del popolo, dimostra di voler serviRE la collettività e quindi  merita di essere sostenuto in ogni occasione che si presenta.
Ci rivolgiamo a uomini di Buona Volontà, in modo particolare a chi ha la possibilità di far aggregare gruppi di persone per  informale sulla scuola monetaria auritiana in modo che frà qualche anno si andranno a  formare liste civiche, che avranno come collante l’ideale della PROPRIETA’ POPOLARE della MONETA cosi’ appena eletti  insedieranno i Comuni, e potranno attivare un CODICE dei REDDITI SOCIALE per ogni residente, così da dare beni di proprietà del portatore, come era il SIMEC, a titolo di REDDITO di CITTADINAZA, a tutti, così da togliere dal disagio  chi non lavora per vari motivi, come: età, invalidità, malattia, disoccupazione, ecc.
Quanto segue è per aver presente che l’ azione di SdG è operare su DUE fronti:
-  Il PRIMO è di fare in modo che sia di dominio pubblico che la moneta all'atto dell'emissione deve essere del popolo, e non della banca come oggi è, già con la Lira Giacinto  Auriti  intraprese diverse iniziative, ricordiamo le più importanti: le denuncie per cinque reati a due governatori della banca d'Italia, Ciampi e Fazio e dei Disegni di Legge presentati al Senato nella XII legislatura Dis. Legge n. 1282 e nella XIII legislatura Dis. Legge N. 1889. Mentre nella fase pre-euro fece la - diffida alla BCE ad emettere l'euro –, visibile on-line sul sito www.simec.org
Sappiamo  che è possibile l'attuazione della moneta di proprietà di popolo, solo quando la gran parte della popolazione arriva a conoscere come stanno le cose, quindi ogni iniziativa volta a diffondere il messaggio di Verità va intrapresa

- Il SECONDO fronte che il  movimento SdG  propone come difesa immediata dalla grande usura, operata dalla banca centrale, propone di fare informazione e formazione culturale tra i cittadini in modo da giungere, su richiesta del popolo a un mezzo di pagamento alternativo, che circola parallela  alla moneta corrente, con la caratteristica di essere di proprietà del portatore, e non debito del portatore come oggi è l'euro, con il debutto del SIMEC si è dimostrato che questo può funzionare, quando la moneta è di PROPRIETA' del PORTATORE tutti i cittadini riescono a vivere in modo consono alle loro aspettative.
Solo quando nel comune di residenza di un collaboratore di SdG si avrà un numero considerevole di persone informate sulla struttura della moneta, allora si costituirà una lista civica, i più competenti saranno scelti e se eletti insieme al capolista sindaco potranno amministrare rimettendo il cittadino al primo posto, appena dopo l'insediamento si partirà con una campagna di informazione monetaria per preparare l'altra parte di cittadini disinformati, per poi debuttare con un mezzo di pagamento diverso dall'euro.
Se questo accadrà in vari comuni d'Italia  e nello stesso periodo, ci ritroveremo con molti sindaci  informati che potranno fare valere il loro peso a livelli istituzionale, affinché la moneta euro sia dichiarata di PROPRIETA' del PORTATORE.
E' importante avere un obiettivo comune in questa fase di transizione, occorre che tutte le persone informate sulla MONETA di POPOLO si scambino idee anche se sono in schieramenti diversi vanno superati pregiudizi e campanilismi affinché alla prima occasione si possa votare tutti insieme la PROPRIETA' POPOLARE della MONETA.
Fintanto che non si realizza l'euro di proprietà di popolo è bene adottare per un mezzo di pagamento alternativo alla moneta corrente.
Il mezzo di pagamento parallelo che si intenderà adottare dovrà essere fedele alla scuola auritiana.come difesa immediata dalla grande usura, operata dalla banca centrale, propone di fare informazione e formazione culturale tra i cittadini in modo da giungere, su richiesta del popolo a un mezzo di pagamento alternativo, che circola parallela  alla moneta corrente, con la caratteristica di essere di proprietà del portatore, e non debito del portatore come oggi è l'euro, con il debutto del SIMEC si è dimostrato che questo può funzionare, quando la moneta è di PROPRIETA' del PORTATORE tutti i cittadini riescono a vivere in modo consono alle loro aspettative.
Solo quando nel comune di residenza di un collaboratore di SdG si avrà un numero considerevole di persone informate sulla struttura della moneta, allora si costituirà una lista civica, i più competenti saranno scelti e se eletti insieme al capolista sindaco potranno amministrare rimettendo il cittadino al primo posto, appena dopo l'insediamento si partirà con una campagna di informazione monetaria per preparare l'altra parte di cittadini disinformati, per poi debuttare con un mezzo di pagamento diverso dall'euro.
Se questo accadrà in vari comuni d'Italia  e nello stesso periodo, ci ritroveremo con molti sindaci  informati che potranno fare valere il loro peso a livelli istituzionale, affinché la moneta euro sia dichiarata di PROPRIETA' del PORTATORE.
E' importante avere un obiettivo comune in questa fase di transizione, occorre che tutte le persone informate sulla MONETA di POPOLO si scambino idee anche se sono in schieramenti diversi vanno superati pregiudizi e campanilismi affinché alla prima occasione si possa votare tutti insieme la PROPRIETA' POPOLARE della MONETA.
Fintanto che non si realizza l'euro di proprietà di popolo è bene adottare per un mezzo di pagamento alternativo alla moneta corrente.
Il mezzo di pagamento parallelo che si intenderà adottare dovrà essere fedele alla scuola auritiana.come difesa immediata dalla grande usura, operata dalla banca centrale, propone di fare informazione e formazione culturale tra i cittadini in modo da giungere, su richiesta del popolo a un mezzo di pagamento alternativo, che circola parallela  alla moneta corrente, con la caratteristica di essere di proprietà del portatore, e non debito del portatore come oggi è l'euro, con il debutto del SIMEC si è dimostrato che questo può funzionare, quando la moneta è di PROPRIETA' del PORTATORE tutti i cittadini riescono a vivere in modo consono alle loro aspettative.
Solo quando nel comune di residenza di un collaboratore di SdG si avrà un numero considerevole di persone informate sulla struttura della moneta, allora si costituirà una lista civica, i più competenti saranno scelti e se eletti insieme al capolista sindaco potranno amministrare rimettendo il cittadino al primo posto, appena dopo l'insediamento si partirà con una campagna di informazione monetaria per preparare l'altra parte di cittadini disinformati, per poi debuttare con un mezzo di pagamento diverso dall'euro.
Se questo accadrà in vari comuni d'Italia  e nello stesso periodo, ci ritroveremo con molti sindaci  informati che potranno fare valere il loro peso a livelli istituzionale, affinché la moneta euro sia dichiarata di PROPRIETA' del PORTATORE.
E' importante avere un obiettivo comune in questa fase di transizione, occorre che tutte le persone informate sulla MONETA di POPOLO si scambino idee anche se sono in schieramenti diversi vanno superati pregiudizi e campanilismi affinché alla prima occasione si possa votare tutti insieme la PROPRIETA' POPOLARE della MONETA.
Fintanto che non si realizza l'euro di proprietà di popolo è bene adottare per un mezzo di pagamento alternativo alla moneta corrente.
Il mezzo di pagamento parallelo che si intenderà adottare dovrà essere fedele alla scuola auritiana.
Rimanendo fedeli alla scuola auritiana, se lo ritenete conveniente, potete aggiungere quello che per voi è importante,  inviate suggerimenti a questo indirizzo infopersdg@gmail.com
Coordinamento SdG
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
17 ore fa

NEW YORK, 7 APRile, questo è il massimo della sfronttezza: voi Gli Stati Uniti avete destabilizzato il Paese Ucraiano, favorendo il Golpe, ed ora volete sedimentare i vostri crimini internazionali soffocando la voce dei popoli oppressi, a causa delle vostre politiche criminali e predatorie! .. ora il popolo deve essere ascoltato e ubbidito ] 666 USA sono preoccupati sugli sviluppi in Ucraina e chiedono al presidente russo, Vladimir Putin di cessare tutti gli sforzi per destabilizzare il Paese: lo ha detto il portavoce della Casa Bianca, Jay Carney.
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
17 ore fa

Europa dei Bildenberg nazisti servi delle Banche, traditori della sovranità monetaria dei popoli, hanno dimenticato cosa è la Democrazia! ]  [ Ucraina: Mosca, federalismo per stabilità. Ministero Esteri dopo rivolta filorussa nell'est del Paese 07 aprile 2014. (ANSA) - KIEV, Senza una riforma costituzionale che trasformi l'Ucraina in uno Stato federale "è difficile puntare alla stabilità a lungo termine del Paese". Lo scrive il ministero degli Esteri russo in una nota commentando la rivolta filorussa in atto nelle regioni dell'Ucraina orientale.
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
17 ore fa

è molto attiva in CaLIFORNIA la chiesa istituzionale di satana CIA .. oggi sono i nuovi padroni! ] NEW YORK, 7 APR - Arrestate oltre 100 persone durante una maxi-festa per lo spring break a sud di Santa Barbara, in California.Nel corso del party sulla spiaggia di Isla Vista, al quale partecipano ogni anno circa 15 mila giovani, sono scoppiati violenti scontri tra partecipanti e polizia e almeno 44 persone tra cui 6 agenti sono finite in ospedale.Gli scontri sarebbero iniziati dopo che un funzionario dell'Università della California è stato colpito in faccia con uno zaino contenente bottiglie di alcolici.
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
17 ore fa

Miracolo eucaristico [ ALUNNI INCORREGGIBILI!  lol. anche io avrei saputo copiare da wikipedia, grazie comunque, ma non riesci a fare di meglio?] Un miracolo eucaristico è, secondo la dottrina della Chiesa cattolica, un miracolo che coinvolge l'eucaristia. I miracoli eucaristici possono essere di diverso tipo[1]: trasformazione dell'ostia consacrata in carne e/o del vino in sangue, oppure sanguinamento dell'ostia. Nella maggioranza di questi casi il fatto sarebbe avvenuto mentre celebrava messa un sacerdote che dubitava della realtà della transustanziazione;
·         prodigi di vario tipo avvenuti in occasione di eventi che avrebbero messo in pericolo le specie consacrate: profanazioni, furti, incendi o altro. Tali prodigi avrebbero procurato la salvezza o il ritrovamento delle specie e/o la cattura o il pentimento del profanatore o del ladro;
·         prodigi eucaristici di vario genere che sarebbero legati a santi e beati;
·         comunioni ritenute prodigiose;
·         alcune guarigioni di Lourdes, che sarebbero avvenute durante la processionepomeridiana con il Santissimo Sacramento;
·         mistici che sarebbero vissuti a lungo nutrendosi esclusivamente della comunione quotidiana;
·         rivelazioni collegate all'eucaristia.
·         rivelazioni private collegate all'eucaristia (locuzioni interiori, visioni ecc.[2]).
La Chiesa cattolica riconosce ufficialmente come realmente accaduti numerosi episodi di questo tipo, la maggior parte dei quali nel Medioevo. La scienza ha invece proposto una possibile spiegazione, che coinvolge un diffuso batterio, per i miracoli eucaristici di sanguinamento dell'ostia.
Secondo la teologia cattolica, questi miracoli rendono visibile il fatto che, nell'eucaristia, il pane e il vino si trasformano nel corpo e nel sangue di Gesù (transustanziazione). Spesso le specie consacrate oggetto del miracolo sono state poi conservate come reliquie. La diffusione dei miracoli eucaristici
A Paray-le-Monial, in Francia, è conservata una grande carta geografica con l'indicazione di 132 luoghi, sparsi nel mondo, dove si sarebbero verificati, nel corso dei secoli, miracoli eucaristici.[3]
Miracoli eucaristici nel mondo
Miracoli eucaristici in Italia
Il miracolo eucaristico di Lanciano è il più antico di cui si abbia notizia, essendo avvenuto secondo la tradizione intorno all'anno 700.
Le specie eucaristiche si sarebbero mutate in carne e sangue durante una messa celebrata nella chiesa di San Legonziano da un monaco basiliano che dubitava della presenza di Gesù nell'eucaristia.
Le reliquie del miracolo, oggi conservate nella basilica di San Francesco, sono state sottoposte ad indagine scientifica nell'inverno 1970-71 e nel 1981: gli esami hanno determinato che l'ostia è costituita da vera carne umana, precisamente da tessuto miocardico, e parimenti il sangue è vero sangue umano di gruppo AB[4][5].
Trani
Il miracolo eucaristico di Trani sarebbe avvenuto, secondo la tradizione, nell'omonima cittadina intorno all'anno mille: una donna ebrea, per irridere la fede cristiana, dopo aver occultato durante la messa un'ostia consacrata, una volta a casa la mise in una padella di olio bollente, ma la particola si sarebbe trasformata in carne, sanguinando abbondantemente.[6]
La reliquia è attualmente custodita in una teca d'argento, nella chiesa di Sant'Andrea a Trani.
Ferrara
Il miracolo eucaristico di Ferrara sarebbe avvenuto, secondo la tradizione, nel 1171 nell'omonima cittadina: mentre un sacerdote celebrava la messa, l'ostia consacrata, diventata carne, avrebbe sanguinato[7] Rimini[]
Il miracolo eucaristico di Rimini, detto anche "della mula" o "dell'asina", sarebbe avvenuto, secondo la tradizione, nell'omonima città nel 1223, ed è attribuito all'intercessione di Sant'Antonio di Padova. Secondo le più antiche biografie del santo, episodi analoghi sarebbero avvenuti anche a Tolosa e aBourges[8].
Alatri
Il miracolo eucaristico di Alatri risale al 1227: una donna avrebbe rubato un'ostia consacrata, su incarico di una fattucchiera che intendeva servirsene per compiere un maleficio, ma al momento di toglierla dal nascondiglio in cui l'aveva occultata, avrebbe constatato che essa si era tramutata in carne e, pentitasi, l'avrebbe riconsegnata. La reliquia di questo miracolo, custodita nella Cattedrale di San Paolo, è nota ai fedeli come la porziuncola.
Firenze
Il miracolo eucaristico di Firenze sarebbe avvenuto nel 1230 in città nella chiesa di Sant'Ambrogio: un anziano sacerdote, che durante la messa aveva lasciato inavvertitamente nel calice un po' di vino consacrato, vi avrebbe ritrovato il giorno dopo "del sangue vivo raggrumato e incarnato". Nella stessa chiesa, nel 1595, si sarebbe verificato un secondo miracolo eucaristico[9].
Bolsena
Il miracolo eucaristico di Bolsena risale al 1263: esso sarebbe avvenuto, come quello di Lanciano, mentre celebrava messa un sacerdote che dubitava della transustanziazione. In questo caso dall'ostia divenuta carne sarebbe stillato abbondante sangue che avrebbe macchiato il corporale di lino usato per la celebrazione. A seguito di questo evento, l'anno successivo il papa Urbano IV istituì la festa delCorpus Domini. Le reliquie del miracolo sono conservate nel Duomo di Orvieto.
Offida e Lanciano
Il miracolo eucaristico di Offida, secondo la tradizione, sarebbe avvenuto in realtà nella città diLanciano (già nota per il più antico miracolo eucaristico del VII secolo), nel 1273: una donna, su invito di una fattucchiera cui si era rivolta, gettò un'ostia consacrata sul fuoco, ma la particola si sarebbe trasformata in carne, da cui sarebbe sgorgato sangue abbondante; la reliquia è stata riconsegnata anni fa alla sua città d'origine, Lanciano.
Valvasone e Gruaro
Il miracolo eucaristico di Valvasone e Gruaro, secondo la tradizione, sarebbe avvenuto in realtà nel 1294 nella cittadina veneta di Gruaro, a pochi chilometri dal comune friulano di Valvasone: su di una tovaglia, proveniente dalla chiesa di San Giusto, sarebbero apparse macchie disangue, prodotte da un'ostia consacrata rimasta tra le pieghe del tessuto[10].
Cascia
Il miracolo eucaristico di Cascia, secondo la tradizione, sarebbe avvenuto in realtà a Siena nel 1330: un'ostia consacrata, conservata impropriamente da un sacerdote tra le pagine del breviario, si sarebbe tramutata in sangue[11].
Macerata
Il miracolo eucaristico di Macerata sarebbe avvenuto nel 1356 nell'omonima città: mentre un sacerdote, che dubitava della reale presenza di Gesù nell'ostia consacrata, celebrava la messa, durante la consacrazionesarebbe sgorgato del sangue dalla particola, bagnando il calice e il lino usato per detergere il calice stesso[12].
Bagno di Romagna
Il miracolo eucaristico di Bagno di Romagna sarebbe avvenuto, secondo la tradizione, nel 1412nell'omonima cittadina: un monaco camaldolese, durante la messa, all'atto della consacrazione, avrebbe visto il vino del calice andare in ebollizione e, fuoruscendo, macchiare il corporale[13].
Torino
Il miracolo eucaristico di Torino sarebbe avvenuto nell'omonima città il 9 giugno 1453. Dalla chiesa di Exilles era stato trafugata, insieme ad altri oggetti sacri, l'ostia consacrata, che fu recuperata, secondo la tradizione, in modo prodigioso a Torino, dove era stato portato il materiale sacro rubato. Sul luogo del miracolo è stata eretta la basilica del Corpus Domini.
Asti
Il miracolo eucaristico di Asti sarebbe avvenuto nel 1535 nell'omonima città: mentre un sacerdote celebrava la messa, allo spezzare dell'ostia sarebbero stillate gocce di sangue nel calice e sulla patena[14].
Morrovalle
Il miracolo eucaristico di Morrovalle sarebbe avvenuto, secondo la tradizione, nel 1560 nell'omonima cittadina: dopo un incendio che aveva devastato la chiesa del convento di San Francesco, sarebbe stata rinvenuta intatta la particola delSantissimo Sacramento, nonostante si fosse fuso il "vaso d'argento" che la conteneva[15].
Veroli
Il miracolo eucaristico di Veroli sarebbe avvenuto nel 1570 nell'omonima cittadina: nella locale basilica di Sant'Erasmo, durante l'esposizione del Santissimo Sacramento, si sarebbero verificate delle apparizioni soprannaturali[16].
Mogoro
Il miracolo eucaristico di Mogoro, secondo la tradizione, sarebbe avvenuto nell'omonima cittadina nell'anno 1604: due ostie consacrate, lasciate cadere sul pavimento da due peccatori durante la celebrazione eucaristica, avrebbero lasciato un'impronta indelebile.
Siena
Il miracolo eucaristico di Siena, secondo la tradizione, sarebbe avvenuto a partire dal 1730: 351 ostie consacrate, rubate da ignoti ladri sacrileghi, furono successivamente ritrovate integre, e si conservano tuttora intatte dopo quasi tre secoli.[17]
Il numero delle ostie è attualmente di 223, essendo le altre andate perse in tutte le ricognizioni, controlli ed esami effettuati.
Patierno
Il miracolo eucaristico di Patierno sarebbe avvenuto nel 1772 nel quartiere di Napoli di San Pietro a Patierno: le ostie consacrate furono rubate dall'altare maggiore della chiesa di San Pietro apostolo, e sarebbero state ritrovate successivamente in modo miracoloso[18].
San Mauro La Bruca
Il miracolo eucaristico di San Mauro La Bruca sarebbe avvenuto nell'omonimacittadina in provincia di Salerno il 25 luglio dell'anno 1969.
Sessantatré ostie consacrate, rubate da ignoti ladri sacrileghi, furono successivamente ritrovate integre, e si conservano tuttora intatte dopo più di quarant'anni[19].
Miracoli eucaristici in Austria
San Georgenberg-Fiecht
Il miracolo eucaristico di San Georgenberg-Fiecht sarebbe avvenuto nell'omonima cittadina austriaca nell'anno 1310: mentre un sacerdote celebrava la messa, il vino consacrato contenuto nel calice si sarebbe trasformato in sangue.
Miracoli eucaristici in Belgio
Bois-Seigneur-Isaac
Il miracolo eucaristico di Bois-Seigneur-Isaac, secondo la tradizione, sarebbe avvenuto nell'omonima cittadina belga nell'anno 1405: durante la celebrazione eucaristica l'ostia consacrata avrebbe sanguinato, macchiando il corporale.
Miracoli eucaristici in Croazia
Ludbreg
Il miracolo eucaristico di Ludbreg sarebbe avvenuto nell'omonima cittadina croata nell'anno 1411: mentre un sacerdote celebrava la messa, dubitò della reale presenza di Cristo nel pane e nel vino consacrati, e le specie del vino contenuto nel calice si sarebbero trasformate in sangue.
Miracoli eucaristici in Francia
Blanot
Il miracolo eucaristico di Blanot sarebbe avvenuto nell'omonima cittadina francese nell'anno 1331: mentre un sacerdote distribuiva la comunione, un frammento dell'ostia consacrata si sarebbe trasformato in una goccia di sangue.
Faverney
Il miracolo eucaristico di Faverney sarebbe avvenuto nell'omonima cittadina francese nell'anno 1608: alla vigilia di Pentecoste un incendio distrusse l'altare, ma non l'ostensorio con il Santissimo Sacramento, che restarono intatti, in quanto sarebbero rimasti sospesi in aria, secondo le testimonianze, per 33 ore.
Pressac
Il miracolo eucaristico di Pressac sarebbe avvenuto nei pressi dell'omonima cittadina della Francia centro-occidentale il Giovedì Santo del 1643: nella chiesa parrocchiale si sviluppò un incendio, che fuse quasi completamente il calice contenente un'ostia consacrata, ma la particola rimase intatta.
Miracoli eucaristici in Germania
Walldürn
Il miracolo eucaristico di Walldürn sarebbe avvenuto nell'omonima cittadina tedesca nell'anno 1330: durante la messa un sacerdote rovesciò involontariamente il calice con il vino consacrato, che avrebbe formato sul corporale un'immagine di Gesù crocifisso.
Miracoli eucaristici in Olanda
Alkmaar
Il miracolo eucaristico di Alkmaar sarebbe avvenuto nell'omonima cittadina olandese nell'anno 1429: unsacerdote rovesciò inavvertitamente sull'altare del vino consacrato, e questo si sarebbe trasformato insangue[20].
Amsterdam
Il miracolo eucaristico di Amsterdam sarebbe avvenuto nell'omonima cittadina olandese nell'anno 1345, con la preservazione dalle fiamme di un'ostia consacrata[21].
Miracoli eucaristici in Polonia
Cracovia
Il miracolo eucaristico di Cracovia sarebbe avvenuto nei pressi dell'omonima cittadina polacca nell'anno 1345: alcune ostie consacrate, rubate da ignoti malfattori, furono ritrovate in modo ritenuto miracoloso.
Poznań
Il miracolo eucaristico di Poznań sarebbe avvenuto nell'omonima cittadina polacca nell'anno 1399: tre ostie consacrate, rubate e profanate da vandali, avrebbero stillato sangue e, gettate dai malfattori, furono recuperate in modo ritenuto miracoloso.
Miracoli eucaristici in Portogallo
Santarém
Il miracolo eucaristico di Santarém sarebbe avvenuto nell'omonima cittadina portoghese nell'anno 1247: una donna, spinta dalla gelosia per il marito, rubò un'ostia consacrata su consiglio di una fattucchiera per ricavarne un filtro d'amore, ma la particola avrebbe iniziato a sanguinare.
Miracoli eucaristici in Spagna
O Cebreiro
Il miracolo eucaristico di O Cebreiro sarebbe avvenuto nell'omonima cittadina spagnola nell'anno 1300: durante la messa, celebrata da un sacerdote che non credeva nella reale presenza di Gesù nell'ostia consacrata, la particola si sarebbe trasformata in carne e il vino in sangue.
Ivorra
Il miracolo eucaristico di Ivorra sarebbe avvenuto nell'omonima località spagnola nell'anno 1010: mentre un sacerdote celebrava la messa, dubitò della reale presenza di Cristo nel vino consacrato, e questo si sarebbe trasformato in sangue.
Miracoli eucaristici in Svizzera
Ettiswil
Il miracolo eucaristico di Ettiswil sarebbe avvenuto nell'omonima cittadina svizzera nell'anno 1447: un'ostia consacrata, trafugata dalla chiesaparrocchiale, fu ritrovata in modo ritenuto miracoloso.
Miracoli eucaristici in altre località
Altri miracoli eucaristici si sarebbero verificati: in Austria, a Seefeld e Weiten-Raxendorf; in Belgio, a Bruges, Bruxelles, Herentals, Herkenrode-Hasselt, Liegi e Middleburg-Lovanio; in Colombia, a Tumaco; in Egitto, a Santa Maria Egiziaca e Scete; in Francia, ad Avignone, Bordeaux,Digione, Douai, La Rochelle, Neuvy Saint Sépulcre, Les Ulmes, Marseille-En-Beauvais e Parigi; in Germania, ad Augusta, Benningen, Bettbrunn,Erding, Kranenburg Bei Kleve, Ratisbona, Weingarten e Wilsnacka; in India, a Chirattakonam; nell'Isola della Martinica, a Morne-Rouge; nell'Isola della Réunion, a Saint-André de la Réunion; in Italia, ad Assisi, Canosio, Cava de' Tirreni, Dronero, Roma, Rosano, Scala e Volterra; in Olanda, ad Amsterdam, Bergen, Boxmeer, Boxtel-Hoogstraten, Breda-Niervaart, Meerssen e Stiphout; in Perù, a Eten; in Polonia, a Głotowo; in Spagna, ad Alboraya-Almácera, Alcalá, Alcoy, Caravaca de la Cruz, Cimballa, Daroca, Gerona, Gorkum-El Escorial, Guadalupe, Moncada, Montserrat,Onil, Ponferrada, San Juan de las Abadeses, Silla, Valencia e Saragozza[22].
Miracoli eucaristici legati a santi e beati
·         Secondo alcuni biografi, durante la celebrazione di una Messa, al momento di distribuire la comunione, don Bosco si accorse che nellapisside erano rimaste solo otto ostie, mentre i ragazzi in attesa di comunicarsi erano 360. Anche i presenti si erano resi conto del problema, cionostante iniziò la distribuzione delle particole: serviva messa Giuseppe Buzzetti, seguace di don Bosco e, quando si accorse che questi riusciva a comunicare tutti i ragazzi, moltiplicando le ostie, si sentì male per l'emozione.[23]
·         Secondo la tradizione, mentre Sant'Antonio di Padova si trovava nel 1223 a Riminiper predicare la reale presenza di Gesù nell'Eucaristia, un eretico di nome Bonisollo gli avrebbe detto che, se avesse provato con un miracolo la vera presenza di Cristo nell'ostia consacrata, avrebbe aderito all'insegnamento della Chiesa cattolica. Secondo il racconto, Bonisollo tenne allora per tre giorni nella stalla la sua mula senza darle da mangiare, poi la portò in piazza mettendole davanti della biada, mentre contemporaneamente sant'Antonio, con in mano l'ostia consacrata, portatosi davanti alla mula, avrebbe detto: "In virtù e in nome del Creatore, che io, per quanto ne sia indegno, tengo veramente tra le mani, ti dico, o animale, e ti ordino di avvicinarti prontamente con umiltà e di prestargli la dovuta venerazione". Come il santo ebbe finito di parlare, la mula, lasciando da parte il fieno, si sarebbe veramente inginocchiata e l'eretico si sarebbe convertito.[24]
Altri fenomeni legati all'Eucaristia, ritenuti miracolosi dalla Chiesa o semplicemente dalla tradizione, sono attribuiti a diversi santi e beati, tra i quali: san Francesco d'Assisi, santa Caterina da Siena, san Tommaso d'Aquino, sanBernardo di Chiaravalle, santa Margherita Maria Alacoque, sant'Ignazio di Loyola, sant'Antonio Maria Zaccaria, santa Teresa d'Avila, sanGaspare del Bufalo, santa Lucia Filippini, santa Maria Francesca delle Cinque Piaghe, santa Giuliana Falconieri, san Bonaventura da Bagnoregio, san Secondo di Asti, san Girolamo, san Tarcisio, san Satiro, santa Germana Cousin, san Stanislao Kostka, beata Anna Katharina Emmerick, beata Angela da Foligno, beata Imelda Lambertini, beato Giacomo da Montieri, beato Niccolò Stenone e altri.[25]
Comunioni prodigiose
·         La grande devozione eucaristica di S. Faustina Kowalska (1905-1938) la portò a scegliere liberamente il cognome religioso "del Santissimo Sacramento". Secondo il suo Diario, nell'Aprile 1938 le comunicarono che per un certo tempo non avrebbe potuto ricevere l'Eucaristia, a causa della stanchezza dovuta alla grave malattia; durante quel tempo, ossia per tredici giorni, apparve accanto al suo letto, al mattino, un Serafino che le porse la santa Comunione con le parole: "Ecco il Signore degli Angeli". S. Faustina descrive il Serafino come "circondato da un grande splendore", con una veste dorata, una cotta ed una stola trasparenti. Descrive inoltre il calicecome di cristallo e coperto da un velo trasparente. Il Diario riporta che in una di queste occasioni la santa chiese all'angelo se poteva confessarla, ottenendo come risposta che "nessuno spirito celeste" poteva far questo.[26]
·         San Gerardo Maiella (1726-1755), religioso redentorista, racconta che da piccolo fuggiva spesso nella cappella della Vergine a Capodigiano quando non vi era cibo in casa, e che il bambino Gesù gli donava del pane bianco.[27] Compiuto otto anni, comprese che il "pane bianco" che i fedeli ricevevano in chiesa era Gesù e cercò di riceverlo, ma la Comunione gli fu negata a causa della giovane età. La notte stessa, secondo il suo racconto, apparve l'arcangelo Michele e gli porse l'Eucaristia.[27][28]
·         Nell'agiografia di Santa Agnese Segni di Montepulciano (1268-1317) si riporta che una domenica mattina ella si immerse in preghiera e si rese conto solo dopo molte ore di non aver assistito alla Santa Messa. Vide dunque unangelo avvicinarla e portarle l'Eucaristia, fatto che si ripeté in altre occasioni.[29]
·         Negli atti del processo di canonizzazione di S. Chiara da Montefalco (1268-1308) si riporta che in una certa occasione le fu impedito di ricevere la Comunione per esservisi accostata senza mantello. Il biografo riferisce che al tornare nella sua cella soffrendo, le apparve Gesù stesso e le diede l'Eucaristia.[29]
·         Nella biografia della beata Emilia Bicchieri (1255-1314), fondatrice del Terz'Ordine Regolare Domenicano, si racconta di come in una certa occasione, occupandosi di una consorella in gravi condizioni di salute, si accorse di non aver presenziato alla Santa Messa. Si riporta che nel supplicare addolorata il Signore, un angelo le apparve e le portò la Comunione.[29]
Lourdes e il Santissimo Sacramento
Alcune delle guarigioni di Lourdes riconosciute ufficialmente dalla Chiesa cattolica come miracolose, sono avvenute durante la processione pomeridiana con il Santissimo Sacramento[30], e precisamente quelle di: Jeanne Tulasne (1897), Marie Savoye (1901), Virginie Haudebourg (1908), Marie Fabre (1911), Henriette Bressolles (1924), Marie Thérèse Canin (1947), Leo Schwager (1952), Alice Couteault (1952) e Marie-Louise Bigot (1954).[31]
Eucaristia e mistici
Alcuni fedeli (sia dichiarati santi dalla Chiesa cattolica, come la beata Alexandrina Maria da Costa - sia per i quali è in corso una causa di beatificazione, come le serve di Dio Teresa Neumann e Marta Robin), si afferma siano vissuti per alcuni o molti anni nutrendosi esclusivamente della Comunione quotidiana, senza assumere alcun altro cibo o bevanda.[32]
·         La beata Alexandrina Maria da Costa, dal 27 marzo 1942 alla morte, avvenuta il 13 ottobre 1955, cessò di alimentarsi, assumendo ogni giorno soltanto l'Eucaristia. Nel 1943, per quaranta giorni, ne furono strettamente controllati dai medici il digiuno praticamente assoluto e l'anuria, nell'ospedale della Foce del Duro presso Oporto.[33]
·         La mistica tedesca Teresa Neumann, dal 1926 alla morte, avvenuta il 18 settembre 1962, non avrebbe ingerito più né cibo né bevande, limitandosi ad assumere soltanto la Comunione quotidiana con alcune gocce d'acqua. La Chiesa cattolica diede mandato alla diocesi di Ratisbona di istituire una commissione scientifica, presieduta da uno psichiatra e da un medico, per studiare il caso. Questi tennero la mistica sotto osservazione per quindici giorni, e rilasciarono un responso finale, dichiarando tra l'altro: «Nonostante il severo controllo non è stato possibile osservare nemmeno una volta che Teresa Neumann, che non fu sola nemmeno per un secondo, abbia assunto qualche cosa…».[34] La durata del periodo di controllo cui fu sottoposta la mistica venne stabilita dopo che esperti, interpellati dalla curia, avevano affermato che una persona non può sopravvivere, senza cibo né bevande, per un periodo superiore a undici giorni.[35]
·         La mistica francese Marta Robin, dal 25 marzo 1928 alla morte, avvenuta il 6 febbraio 1981, smise di assumere cibo e bevande: le venivano soltanto inumidite le labbra, e assumeva ogni giorno soltanto l'ostia consacrata, che tuttavia non veniva inghiottita, ma spariva inspiegabilmente tra le sue labbra, come riferirono numerosi testimoni[36].
Eucaristia e rivelazioni
Lo scrittore francese André Frossard, nel suo libro "Dio esiste, io l'ho incontrato", racconta come è avvenuta la sua conversione.
Nel testo narra che l'8 luglio 1935, mentre ancora ateo si trova a Parigi, dopo essere entrato occasionalmente in una chiesa a cercare un amico, mentre è fermo davanti al Santissimo Sacramento si verifica qualcosa che Frossard afferma di non saper esprimere con parole adeguate[2]. Dice di sentire come sussurrate le parole "vita spirituale" e, subito dopo, avverte una "luminosità quasi insostenibile". Scrive di aver visto un altro mondo, che ritiene essere la "verità": "c'è un ordine, nell'universo, ed alla sommità...l'evidenza di Dio...colui che i cristiani chiamano "Padre nostro", e del quale sento la dolcezza".
Uscito dalla chiesa dice all'amico: "Sono cattolico, apostolico, romano... Dio esiste ed è tutto vero". Dopo questo episodio si converte alla religione cattolica.[37]
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
18 ore fa

Palestinesi hanno UMMA aumma aumma Califfato Mondiale, sharia imperialismo, apostasia pena di morte blasfemia, nazi senza libertà di religione, senza reciprocità!

Beppe GRILLO -- Euro o non euro, questo non è importante! tu hai tradito la nostra sovranità monetaria, perché, tu stai facendo il supporto per gli eurobond delle Banche Private Spa Rothschild Bildenberg.. tu mi hai tradito, ed io ti punirò!

"L'intervento dell'Unione Europea in Ucraina porterà alla sua spartizione: perché?"
Magdi Cristiano Allam·428 video
"L'intervento dell'Unione Europea in Ucraina porterà alla sua spartizione: perché?"
Pubblicato in data 26/feb/2014
"L'intervento dell'Unione Europea in Ucraina porterà alla sua spartizione: perché si danneggiano un Paese e un popolo?" (Magdi Cristiano Allam, Intervento nel Parlamento Europeo, Strasburgo, 26/2/2014)

Pubblicato in data 22/ott/2013 Parlamento Europeo discute di sesso alle elementari mentre l'Europa muore demograficamente
Parlamento Europeo discute di sesso alle elementari mentre l'Europa muore demograficamente L'Europa muore demograficamente e il Parlamento Europeo discute la legittimazione dell'aborto per le minorenni e i corsi di sesso alle elementari (Magdi Cristiano Allam, Parlamento Europeo, Strasburgo, 22/10/2013)
Pubblicato in data 17/ott/2013
"Il governo Letta inganna gli italiani: pagheremo più tasse sulla casa" (Magdi Cristiano Allam, Parlamento Europeo, Bruxelles, 16/10/2013)
"Il governo Letta inganna gli italiani: pagheremo più tasse sulla casa" "Il governo Letta inganna gli italiani: pagheremo più tasse sulla casa" [ SOVRANITÀ MONETARIA E NAZIONALE INNANZITUTTO contro Bush 322, i satanisti Farisei Fmi, MErkel il parassita, traditori Bildenberg, che hanno ucciso Gesù, e che hanno rubato la speranza dei popoli ]

Pubblicato in data 25/mar/2014 [ SOVRANITÀ MONETARIA E NAZIONALE INNANZITUTTO contro Bush 322, i satanisti Farisei Fmi, MErkel il parassita, traditori Bildenberg, che hanno ucciso Gesù, e che hanno rubato la speranza dei popoli ]
È calato il silenzio sulle rivelazioni sulla responsabilità dello Stato nella strage Moro (Magdi Cristiano Allam, Intervento nel Parlamento Europeo, Bruxelles, 25/3/2014)
Pubblicato in data 11/mar/2014
"L'adesione di Fratelli d'Italia al No Euro è una svolta storica per il riscatto della sovranità nazionale" (Magdi Cristiano Allam, Intervento nel Parlamento Europeo, Strasburgo, 10/3/2014)
L'adesione di FI al No Euro è una svolta storica per il riscatto della sovranità nazionale
L'adesione di FI al No Euro è una svolta storica per il riscatto della sovranità nazionale

[ SOVRANITÀ MONETARIA E NAZIONALE INNANZITUTTO contro Bush 322, i satanisti Farisei Fmi, MErkel il parassita, traditori Bildenberg, che hanno ucciso Gesù, e che hanno rubato la speranza dei popoli ] Querelo il viceministro degli Esteri Lapo Pistelli che paragona gli euroscettici ai terroristi (Magdi Cristiano Allam, Intervento nel Parlamento Europeo, Bruxelles, 25/3/2014)

[ SOVRANITÀ MONETARIA E NAZIONALE INNANZITUTTO ] Pubblicato in data 07/apr/2014, 5 Aprile Padova - Dichiarazioni di Giovani ben informati.
Piazza Garoibaldi - Gazebo Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale
Pubblicato in data 04/apr/2014
(Magdi Cristiano Allam, Intervento nel Parlamento Europeo, Bruxelles, 3/4/2014)

Bush 322 Kerry -- beh, una garanzia relativa, almeno, fino al momento, che, qualcuno dei miei ministri angeli non perde la pazienza!

Bush 322 Kerry -- non ha nessuna importanza per me, che, voi lasciate leggere i miei 100 blogger, ai vostri computer alieni e satanisti, soltanto.. perché, io sono l'Arca della ALLENZA di Mosé VIVENTE! .. e questo, è lo stesso, unico motivo, per cui la vita biologica, può essere l'unica garanzia, per la vostra vita satanizzata

Malachia 4 «Poiché ecco, il giorno viene, ardente come una fornace; e tutti quelli che operano empiamente saranno come stoppia; il giorno che viene li brucerà», dice l'Eterno degli eserciti, «in modo da non lasciar loro né radice né ramo.
2 Ma per voi che temete il mio nome, sorgerà il sole della giustizia con la guarigione nelle sue ali, e voi uscirete e salterete come vitelli di stalla.
3 Calpesterete gli empi perché saranno cenere sotto la pianta dei vostri piedi nel giorno che io preparo», dice l'Eterno degli eserciti.
4 «Ricordatevi della legge di Mosè, mio servo, al quale in Horeb ordinai statuti e decreti per tutto Israele.
5 Ecco, io vi manderò Elia, il profeta, prima che venga il giorno grande e spaventevole dell'Eterno.
6 Egli farà ritornare il cuore dei padri ai figli e il cuore dei figli ai padri, affinché non venga a colpire il paese di completo sterminio.

Bush 322 Kerry -- rassegnatevi! non è questo il tempo, del vostro satana! voi vampiri satanisti cannibali, lasciare uscire Rothschild libero, perché, lui possa venire da me, infatti, io sono il suo RE, io sono il Re di Israele!

my JHWH --  è il secondo pomeriggio, consecutivo, che, criminali massoni satanisti, traditori del loro popolo, e nemici delle profezie di Israele, loro gridano così forte, nel NWO, contro di me, circa, i miei articoli, che, quei codardi, non permetteranno mai di poter essere contestati presso di me: Unius REI. che, al punto tale, che, non permettono, che, io possa riposare!

king Saudi Arabia -- mentre io dormivo, la mia anima ha chiesto a Dio Onnipotente: " Signore, mio Dio JHWH, io ho paura, di poter diventare un ipocrita, un giorno!" ed il Signore Holy JHWH mi ha detto: " tu hai il voto di povertà, non hai un interesse religioso, ideologico, razziale, ecc.. tu non hai nessun desiderio, tu non hai neanche, il desiderio di vendetta, quindi, è impossibile per te, poter diventare un ipocrita, perché tu sei più puro di un diamante! "

Obama Gender figlio della abominazione pornocratica gender massone culattone, ladro assassino traditore complice di Rothschild, poteri occulti ed esoterici Ja Bull On -- per gli occhi di una persona onesta sincera e coerente, noi occidntali, per colpa tua e di Zapatero Merkel, ecc.. tutta la banda satanica, noi siamo ed apparire, totalmente, pervertiti: come Sodoma e Gomorra, ed anche di più! Hanno ragione i Boko Haram quando dicono: " la civiltà occidentale è peccato! " poi, sbagliano a prendersela con persone innocenti, solo perché king Saudi Arabia ha detto Dio vuole che noi dobbiamo conquistare il mondo, un villaggio per volta, ed uccidere tutti gli altri, genocidio jihad sharia califfato mondiale, amen
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
22 ore fa

Bush 322 Kerry -- beh, una garanza relativa, almeno, fino al momento, che, qualcuno dei miei ministri angeli non perde la pazienza!
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
22 ore fa

Bush 322 Kerry -- non ha nessuna importanza per me, che, voi lasciate leggere i miei 100 blogger, ai vostri computer alieni e satanisti, soltanto.. perché, io sono l'Arca della ALLENZA di Mosé VIVENTE! .. e questo, è lo stesso, unico motivo, per cui la vita biologica, può essere l'unica garanzia, per la vostra vita satanizzata
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
23 ore fa

Malachia 4 «Poiché ecco, il giorno viene, ardente come una fornace; e tutti quelli che operano empiamente saranno come stoppia; il giorno che viene li brucerà», dice l'Eterno degli eserciti, «in modo da non lasciar loro né radice né ramo.
2 Ma per voi che temete il mio nome, sorgerà il sole della giustizia con la guarigione nelle sue ali, e voi uscirete e salterete come vitelli di stalla.
3 Calpesterete gli empi perché saranno cenere sotto la pianta dei vostri piedi nel giorno che io preparo», dice l'Eterno degli eserciti.
4 «Ricordatevi della legge di Mosè, mio servo, al quale in Horeb ordinai statuti e decreti per tutto Israele.
5 Ecco, io vi manderò Elia, il profeta, prima che venga il giorno grande e spaventevole dell'Eterno.
6 Egli farà ritornare il cuore dei padri ai figli e il cuore dei figli ai padri, affinché non venga a colpire il paese di completo sterminio.
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
23 ore fa

Bush 322 Kerry -- rassegnatevi! non è questo il tempo, del vostro satana! voi vampiri satanisti cannibali, lasciare uscire Rothschild libero, perché, lui possa venire da me, infatti, io sono il suo RE, io sono il Re di Israele!
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
23 ore fa

my JHWH --  è il secondo pomeriggio, consecutivo, che, criminali massoni satanisti, traditori del loro popolo, e nemici delle profezie di Israele, loro gridano così forte, nel NWO, contro di me, circa, i miei articoli, che, quei codardi, non permetteranno mai di poter essere contestati presso di me: Unius REI. che, al punto tale, che, non permettono, che, io possa riposare!
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
1 giorno fa

king Saudi Arabia -- mentre io dormivo, la mia anima ha chiesto a Dio Onnipotente: " Signore, mio Dio JHWH, io ho paura, di poter diventare un ipocrita, un giorno!" ed il Signore Holy JHWH mi ha detto: " tu hai il voto di povertà, non hai un interesse religioso, ideologico, razziale, ecc.. tu non hai nessun desiderio, tu non hai neanche, il desiderio di vendetta, quindi, è impossibile per te, poter diventare un ipocrita, perché tu sei più puro di un diamante! "
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
1 giorno fa

Obama Gender figlio della abominazione pornocratica gender massone culattone, ladro assassino traditore complice di Rothschild, poteri occulti ed esoterici, Ja Bull On, -- per gli occhi di una persona onesta sincera e coerente, noi occidentali, per colpa tua e di Zapatero Merkel, ecc.. tutta la banda satanica, noi siamo ed apparire, totalmente, pervertiti: come Sodoma e Gomorra, ed anche di più! Hanno ragione: i Boko Haram quando dicono: " la civiltà occidentale è peccato! " poi, sbagliano a prendersela con persone innocenti, solo perché: king Saudi Arabia ha detto: "Dio vuole che noi dobbiamo conquistare il mondo, un villaggio per volta, ed uccidere tutti gli altri, genocidio jihad sharia califfato mondiale, amen".
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
1 giorno fa

Study seigniorage banking scam, corporations Spa, FED BCE IMF Spa, that is NWO.. is why,
Kennedy is Killed For His Executive Order 11110
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
1 giorno fa

kerry 322 bush NWO -- come non sentite il vostro amato satana, che, piange e dice a voi: " cosa aspettate ad ubbidire al Unius REI? "
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
1 giorno fa

I FALSI NAZIONALISTI UCRAINI, MARIONETTE DELLA NATO, SI TROVERANNO AD AFFRONTARE LA STESSA SORTE DELLA FALSA OPPOSIZIONE SIRIANA, ENTRAMBE PUPAZZI SIONISTI. Mosca vede che la pacifica riunione della Crimea con la madrepatria Russia abbia evidenziato come il presidente russo Vladimir Putin sia un vero leader a livello internazionale, che ha fatto tornare la Russia all'apice della mappa mondiale. Questa è quanto risulta dalla dichiarazione di un diplomatico russo, fatta per rispondere a quella che viene definita come la "rifrazione russa nella crisi Ucraina".
Il diplomatico russo ha detto: "Quello che ci ha soprattutto preoccupato è la Crimea, non l'Ucraina, quindi abbiamo permesso il suo ricongiungimento alla Russia, per impedire che l'Ucraina attuasse una forzata alleanza della Crimea con la NATO, e possiamo dire che siamo riusciti a raggiungere questo obiettivo". Il diplomatico russo ha detto che, per quanto riguarda il sostegno occidentale ai finti-nazionalisti ucraini (vere marionette della NATO), essi dovranno affrontare lo stesso tragico destino che attente e sta vivendo l'opposizione siriana, un altro raggruppamento di burattini manovrati dalla NATO nonché spietati aguzzini del popolo siriano e mercenari assassini, i quali pure sono ampiamente, documentatamente e platealmente supportati da USA, NATO e da alcuni paesi europei. Ma, grazie a Dio, la Crimea e la Russia hanno una lunga storia di fratellanza e di amicizia ... e ... la Federazione Russa e Putin non sono schiavi masochisti e servili come i politicanti della Comunitá Europea, che per rendere un servizio a USA, Israele e ai tiranni della famiglia Saud, stanno dissanguando e rovinando i propri popoli e nazioni. Ancora non tutti i governanti al mondo si sono bevuti il cervello, perdendo la dignitá ed il senso etico universale, e sia Putin che al-Assad sono un chiaro esempio di veri statisti al servizio delle proprie nazioni e del bene comune internazionale. Ed é proprio per questa ragione, e non solo per mere questioni di interessi economici ed energetiche, che essi sono odiati e le proprie nazioni e popoli sono sotto attacco da parte della Lobby Usuraia globale: perché sono un ostacolo alla sua sconfinata brama di potere (per il NWO) e perché sono un cattivo esempio per il resto del mondo. Lunga vita a Putin e al-Assad: Dio li protegga e dia sempre forza a loro e agli eroici ragazzi delle Forze Armate Siriane e Russe, baluardo e simbolo di libertá per tutti i popoli. SFP – 6 April 2014 http://wp.me/p1P9ia-8aO
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
1 giorno fa

666 FMI NWO USA, ECCO COME AGISCE LA STRATEGIA DEL CAOS. la follia dei farisei Bildenberg per riempire di terroristi la Europa! ] [ Intervista a Paolo Sensini, studioso e saggista, che spiega quello che molti non vogliono vedere, di Paolo Sensini - Francesca Morandi - 06/04/2014. Un fondamentalismo islamico folle e terrorista alle porte di casa nostra, centinaia di milioni di euro spesi per missioni militari che non portano la pace, Stati disintegrati sotto le bombe, masse di civili in fuga, disperati e spesso sfruttati. E poi: il business delle armi costruite da multinazionali occidentali che finiscono nelle mani di sanguinari guerriglieri in Africa e Medio Oriente, dove le masse sono fanatizzate da regimi cosiddetti “alleati” e partner economici di Usa e Europa che, a parole, condannano le guerre etnico-religiose, ma, intanto contribuiscono a fomentarle. E’ il mondo prodotto dalla “geopolitica del caos”, spiegato nel suo ultimo libro “Divide et impera. Strategie del caos per il XXI secolo nel Vicino e Medio Oriente” (edizioni Mimesis), da Paolo Sensini, studioso e saggista, che sgombra subito il campo da possibili accuse di “complottismo” o “dietrologia”: «Quello che ho registrato nel mio libro è la realtà dei fatti, per chi la vuole vedere. Le mie fonti sono tutte verificabili: analisi di studiosi del settore della Difesa, documenti del ministero degli Esteri di Israele e del Pentagono, saggi di autorevoli think tank statunitensi, dichiarazioni di consiglieri dell’amministrazione americana…».
Cosa intende per strategia del “divide et impera”?
«Documenti ed eventi confermano che, sulla base di una precisa strategia esterna, alcune aree del globo, ritenute strategiche, sono rese simili a zone “sismiche” che, se opportunamente sollecitate, esplodono, innescando un focolaio di conflitto, che viene fomentato al punto da rendere necessario un intervento militare da parte di forze straniere. Si scatenano così guerre che mirano a disintegrare interi Stati, per controllarli meglio. Lo abbiamo visto in Afghanistan, Iraq, Libia e oggi lo vediamo in Siria, dove i ribelli islamisti anti-Assad sono stati armati anche dall’Occidente».
Chi oggi mette in atto questa azione?
«Gli Stati Uniti, Israele, i Paesi del Golfo, la Turchia concertano azioni per stabilire un’influenza su Stati ritenuti strategici per l’approvvigionamento energetico e delle materie prime».
L’imperialismo americano, il peso di Israele negli Usa, le pressioni di grandi lobby internazionali di armi e energia, sono teorie già diffuse, non crede?
«Non si tratta di “teorie” ma di “fatti” e non credo affatto che la gente sappia queste cose se non attraverso i film. Il mio intento è quello di fornire strumenti di informazione veritieri e verificabili, per far conoscere situazioni reali. Nel mio libro riferisco fatti che sono alla luce del sole, non teorie più o meno astruse. Non c’è nulla di occulto nell’azione delle lobby: negli Usa è noto a tutti quanto la lobby di Israele, che opera all’interno del Congresso, sia in grado di orientare la politica estera. E si conoscono bene le teorie “militariste” dei neoconservatori e i nomi delle multinazionali del petrolio, con investimenti di centinaia di miliardi di dollari in Medio Oriente, o di quelle di armamenti…».
Che ne pensa della Lockheed Martin con la quale il nostro Paese si è impegnato ad acquistare cacciabombardieri F-35?
«Risulta incomprensibile perché dobbiamo spendere montagne di soldi pubblici per la permanenza dei nostri soldati in Afghanistan, un Paese con il quale l’Italia non ha mai avuto alcun contenzioso diretto. Per non parlare poi di tutti gli altri Stati in cui sono stanziati contingenti militari italiani».
E’ in atto quella che lei chiama l’ “Info-war”, la “guerra dell’informazione”? Che significa?
«Si tratta di campagne mediatiche, montate a tavolino per convincere l’opinione pubblica ad avallare una guerra presentata come necessaria per mantenere la stabilità o garantire i “diritti umani”, mentre l’obiettivo è esercitare un dominio»
Per esempio?
«L’Iraq e la Libia sono paradigmatici. Entrambi ricchissimi di idrocarburi, sono stati attaccati militarmente sulla base di prove false. Nel 2003, l’allora segretario di Stato americano Colin Powell tenne un discorso all’Onu e in mondovisione mostrò una provetta: la conferma dell’esistenza delle armi chimiche del regime di Saddam Hussein, che ebbe come conseguenza l’intervento armato in Iraq. Lo stesso Powell rivelò poi che quelle prove erano fasulle. Oggi l’Iraq è uno Stato distrutto; stessa carneficina e medesime menzogne in Libia e in Siria»
In Libia e in Siria lei ha raccolto ulteriori testimonianze di quanto afferma…
«A Tripoli ho preso parte ai lavori della “Fact Finding Commission on the Current Events in Libya” nei giorni successivi all'inizio dei bombardamenti Nato e posso dire che sulle “fosse comuni” e sui “10.000 morti” raccontati dai media sono state narrate bugie strumentali. Stesse mistificazioni sono state fatte sui “ribelli di Bengasi”, non certo aspiranti democratici anti-Gheddafi, ma fomentati dal fondamentalismo islamico, che sono stati organizzati, armati e finanziati da potenze occidentali e dalle petromonarchie feudali del Golfo. Tutte pedine mosse per ottenere la Risoluzione Onu 1973 che, a dispetto della richiesta di una “no-fly zone”, ha dato il via all'intervento militare in Libia».
Ma tutto ciò è un folle “boomerang” per l’Occidente?
«Zbigniew Brzezinski, politologo naturalizzato statunitense, ha ammesso che nel 1980, dopo l’invasione sovietica dell’Afghanistan, la Cia iniziò ad appoggiare i mujaheddin in funzione anti-sovietica. Questa strategia è continuata. Paradossale? Gli alleati di Washington in Medio Oriente sono l’Arabia Saudita, il Qatar, gli Emirati Arabi, teocrazie islamiche che sono la negazione in radice della democrazia. Eppure proprio questi Stati, padroni di emittenti come Al Jazeera (qatariota) e Al Arabiya (saudita) hanno guidato campagne di disinformazione mediatica che hanno contribuito all’intervento della Nato in Libia. Questi sono anche gli Stati dove l’integralismo islamico è fomentato, come accade per il salafismo, il wahhabismo o la Fratellanza musulmana, dove le masse vengono fanatizzate con una versione dell’Islam che può essere definita senza mezzi termini come “pazzoide”. Questi stessi Stati finanziano le moschee in Italia e in Europa e finanziano i ribelli islamisti che in Siria torturano e ammazzano i cristiani. Io sono uno storico, non parteggio per alcun partito, ma mi chiedo: dov’è finita la sinistra pacifista? Io dico: basta basta scatenare guerre e massacrare popoli. Ne va del nostro futuro».
http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=48087
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
1 giorno fa

[ tutta la civiltà sharia della LEGA ARABA ]
1. Un jihadista svizzero partito per la jihad in Siria ha accettato di fornire testimonianza della RTS. preso da un senso di rammarico, spiega il suo indottrinamento attraverso la rete internet, la sua vita sul posto e "mesi infernali" che ha vissuto nella sua esperienza.
2. Homs vicchia: un'autobomba preparato dai terroristi sicari esplode prima di portarla alla destinazione provocando tra 40 e 80 terrorista mercenario morto sotto le macerie di tre palazzi crollati a seguito dell'esplosione lasciando i cadaveri dei mercenari sotto.
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
1 giorno fa

Benjamin Netanyahu -- la soluzione palestinese, due popoli una sola terra, un solo regno, con superficie di 400.000 kmq, non si può realizzare, senza il contributo della Arabia Saudita.. e, se, la Arabia SAUDITA non scende da noi? bisogna prepararsi al peggio del peggio: in modo inevitabile!
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
1 giorno fa

Gli insediamenti israeliani sono considerati illegali secondo il diritto internazionale? anche il terrorismo sharia è illegale secondo il diritto internazionale, pertanto, se la sharia permarrà, nel mondo intero, io sarò costretto a deportare tutti i palestinesi, tuttavia, in cambio della Sharia il King Saudi Arabia, e soltanto lui, può chiedere a me, di distruggere lo Stato massonico di Israele, per richiamare tutti i palestinesi del mondo, di tornare in Palestina! ] .. The Israeli prime minister has threatened to take unilateral measures against the Palestinian Authority (PA) unless it abandons plans to join 15 UN agencies and international treatises. Benjamin Netanyahu said on Sunday that the PA treaty move launched on April 1 undermines the US-brokered talks between Tel Aviv and the Palestinians. “Any unilateral moves they take will be answered by unilateral moves at our end,” the Israeli premier said. The comments come as the Israeli-PA talks reached a new deadlock when Tel Aviv refused to free the final batch of over 100 Palestinian prisoners in late March as part of a deal for the resumption of the negotiations. The PA, in response, decided to go ahead with its applications to adhere to the international treaties and join the agencies. Representatives from Israel and the PA are set to meet US envoy Martin Indyk on Sunday in an effort to keep the so-called peace talks on track.
On April 4, US Secretary of State John Kerry said there were “limits” to the time and energy that the US administration could give to the talks. The release of Palestinian prisoners is not the only thorny issue that has been hindering the negotiations between the two sides. Since the resumption of the direct talks last July, Palestinians have also objected to Israel’s illegal settlement expansion in the occupied Palestinian territories.
The Israeli settlements are considered illegal under international law. However, Netanyahu says the settlement construction is part of Tel Aviv’s policy and will not stop.
The PA also refuses to recognize Israel as a Jewish state, saying it would not accept any agreement with the regime which fails to include East al-Quds (Jerusalem) as the capital of a future Palestinian state.
 ·
Rispondi
 ·
NEW SAUDI ARABIA
1 giorno fa

intenzionalmente, USA UE NWO 666 ONU Fmi agenda talmud, [ amici di ] LEGA ARABA califfato mondiale sharia imperialismo (per motivi opposti), hanno diffuso, addestrato, finanziato, formato, gli jihadisti in Siria, per rendere, inevitabile, la distruzione di una guerra mondiale nucleare.. adesso inizierà il terrorismo islamico, in Europa, e l'Europa brucerà!] SOLTANTO LA CONDANNA DELLA SHARIA, O LA DISTRUZIONE DELLA LEGA ARABA CON UN ATTACCO NUCLERE, DI ISRAELE, POTREBBE SALVARE IL MONDO..  non solo, mettono nell'acido, i cadaveri degli islamici europei, che, sono morti, per rubare la loro identità! ] [ West must face fact, Assad standing tall: Analyst. syrian President Bashar al-Assad. Sun Apr 6, 2014 Related Interviews: 'Turkey to up ante as Assad gains grow', 'Syria militants are to begin to flee'. [ Related Viewpoints: Saudi Arabia’s arms rush to Syria ] The Western governments’ support for militants fighting the government of President Bashar al-Assad has turned into a global threat, an academic writes in a column for the Press TV website. “Continued support for foreign extremists and al-Qaeda affiliates is no longer simply a regional threat; it has become a global threat much greater than what existed in Afghanistan,” Professor Mohammad Marandi wrote on Sunday. The academic also advised the Western governments to set aside their illusions about the overthrow of President Assad. “It is clear that - as the Iranians were saying from the start - the Syrian government will not collapse and that the only way forward is for this reality to be acknowledged,” wrote Marandi. he warned that taking side with one party in the ongoing conflict in Syria will result in “more death and destruction.” Marandi said the international community has to “support an election where the Syrian people choose their own leadership.” He said it has become clear that foreign-backed militants have been behind the crisis in Syria while “their regional and Western backers” persistently laid the blame on the Syrian government. Marandi said the US and its allies initially assumed that the crisis in Syria was “more birth pangs of a new Middle East” or “or perhaps a dagger through the heart of the Islamic Republic” but now after innumerable deaths and unmentionable destruction they have come around to the views of Iran from the beginning. Cities and towns across Syria have frequently come under mortar and rocket fire by foreign-sponsored militants since crisis erupted in the Arab country over three years ago. The latest militant attacks on civilian areas come after the Syrian army liberated and purged a number of strategic areas interrupting major supply lines of the armed militants across the country. Syria has been gripped by crisis since March 2011. President Assad has pledged that his country would strike terror “with an iron fist.”

#Merkel masonic system JaBullOn -- come mai negli ultimi 10 anni, voi tedeschi siete diventati così ricchi scienziati, ed intelligenti, mentre noi italiani, ed europei tutti, noi siano diventati così, incapaci deficienti, stupidi e poveri, dico soprattutto poveri? .. non è che voi siete i ladri, aggiunti, sotto, il ladrone Rothschild Spa FMI?

US eyeing drone strikes in Syria [ criminal satanic USA big terrorist in the world ]
US Congressional officials say the idea of using drones in Syria is becoming popular in Washington. US Congressional officials say the idea of using drones in Syria is becoming popular in Washington.
Fri Feb 21, 2014 'US policy on Syria truly ridiculous'
    ‘US losing opportunity in Iran N-talks’
Related Viewpoints: Bye, Bye, American Pie
http://www.presstv.ir/detail/2014/02/21/351659/us-eyeing-drone-strikes-in-syria/